Procedura per la richiesta di buoni acquisto a sostegno del reddito per nuclei in difficoltà

(Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 658 dd. 29.03.2020)
Buoni acquisto di beni alimentari: venerdì 15 maggio la scadenza dei termini per la presentazione delle domande
Il Comune di Trieste informa i cittadini interessati che venerdì 15 maggio scade il termine ultimo per la presentazione delle domande di buoni acquisto di beni alimentari.

La Giunta comunale, esaminata la capienza residua dello stanziamento disponibile per questa partita (formato in gran parte da fondi del Governo, cui si sono aggiunti un cospicuo contributo da Allianz e altre donazioni da privati) e appurato che la presentazione delle domande da alcuni giorni sta via via scemando - comprensibilmente, dato che la procedura è iniziata i primi giorni di aprile - ha deciso di chiudere i termini di questa prima tranche di contributi, proprio per consentire agli uffici di concludere le assegnazioni della prima tornata e procedere con celerità all'erogazione di una seconda tranche di contributi che saranno proporzionati all'ammontare delle risorse ancora disponibili.

Il Comune ricorda comunque che in generale chi si trovi in una situazione di disagio momentaneo, relativamente al pagamento di affitti, utenze, acquisto di beni di prima necessità, potrà sempre rivolgersi al Servizio sociale comunale che valuterà la possibilità di un aiuto concreto a sostegno delle famiglie in difficoltà.

-------------------------------------------------------------------------

 

LA PROCEDURA ATTUALMENTE E' SOSPESA

 

Come fare la domanda

  • Per fare la domanda bisogna compilare il modulo scaricabile, la domanda va firmata, poi deve essere scansionata o fotografata. La domanda non va scritta come testo nella mail.
  • La domanda così completa va inviata insieme alla foto della carta d'identità alla mail: richiesta.buoni@comune.trieste.it (indicando in oggetto solo COGNOME_NOME, è importante che sia scritto prima il cognome). 
  • Se non si è in grado di stampare il modulo si può copiarlo a mano e compilarlo, in stampatello, firmarlo e inviarlo via mail all’indirizzo suindicato come foto, assieme alla foto della carta d’identità.
  • Per chi compila il modulo a mano, non è necessario copiare tutta la parte relativa all’Informativa sulla protezione dei dati (privacy), è sufficiente riportare la seguente dicitura: “ho letto e accetto integralmente le condizioni relative alla tutela della privacy riportate sul modulo di domanda ufficiale pubblicato nella Retecivica del Comune di Trieste”.
  • Per essere inserita nella graduatoria dei punteggi la domanda deve essere compilata in maniera completa, cioè con tutti i requisiti richiesti (vedi sotto). In caso di domande incomplete, sarete invitati a mandare una nuova domanda completa. I buoni non potranno essere concessi fino a che la domanda non sarà completa e potrà essere messa in graduatoria.
  • Se avete dubbi sulla compilazione potete scrivere i vostri quesiti sulla mail info.buoni@comune.trieste.it, indicando  il numero di telefono al quale essere eventualmente richiamati.
  • Chi non ha la possibilità di collegarsi ad Internet o non possiede uno smartphone per fotografare il modulo firmato e la carta d’identità da inviare via mail, può telefonare al numero 366 9393893 per le istruzioni su come presentare la domanda in via non telematica.
  • SOLTANTO UN COMPONENTE PER OGNI NUCLEO FAMILIARE potrà fare domanda dei buoni spesa.

CHI PUO’ FARE LA DOMANDA

Per  poter fare la domanda bisogna avere i seguenti requisiti:

  1. Che il nucleo familiare richiedente sia residente nel Comune di Trieste.
  2. Che il nucleo familiare richiedente abbia un patrimonio mobiliare disponibile, alla data del 3 aprile 2020, inferiore ad euro 10.000,00 (cifra massima di scomputo nell’ISEE). Il totale di euro in conto corrente va indicato nella domanda.
  3. Che nel mese di marzo 2020 il nucleo familiare abbia percepito redditi inferiori alla soglia di Reddito di povertà (come individuata nella normativa del Reddito di Cittadinanza, basata su soglie ISTAT con correttivi) e rapportata alla composizione del nucleo familiare (si considererà solo il numero di persone senza la specificazione se maggiorenni o meno).

Soglie di Reddito (di cui al punto 3)

  • o 500,00 euro se nucleo familiare composto da 1 componente e 780 euro se in affitto
  • o 700,00 euro se nucleo familiare composta da 2 componenti e 980 se in affitto
  • o  900,00 euro se nucleo composto da 3 componenti e 1180 se in affitto
  • o1.050,00 euro se nucleo familiare composto da 4 o più componenti e 1330 se in affitto

CRITERI DI PRIORITA’ PER LA GRADUATORIA

L’ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Trieste, per garantire il buono acquisti a coloro che sono più esposti agli effetti economici derivanti dall’epidemia e non beneficiano di altri contributi pubblici, hanno individuato i seguenti criteri di priorità:  

3 categorie di beneficiari:

A)  persone in disagio economico per emergenza Covid-19: p.iva con chiusura attività, perdita lavoro per chiusura esercizi, senza alcun contributo pubblico (cassa integrazione o contributi comune o INPS): massimo punti 30 graduati a seconda del patrimonio mobiliare disponibile;

B)   persone in disagio economico per emergenza Covid-19: persone che hanno perso il lavoro per chiusura attività, ma hanno ricevuto in marzo qualche contributo pubblico (cassa integrazione o contributi Comune o INPS) massimo punti 20 graduati a seconda del patrimonio mobiliare disponibile;

C) persone che erano in disagio economico anche prima dell’emergenza, che percepivano o meno contributi pubblici (Reddito di Cittadinanza, sussidio di disoccupazione, sussidio comunale) massimo punti 10 graduati a seconda del patrimonio mobiliare disponibile.  

All’interno delle 3 categorie i punteggi più alti sono assegnati a chi ha  il più basso patrimonio mobiliare a disposizione. Per questo motivo nella domanda va OBBLIGATORIAMENTE  indicato il totale di euro disponibili nel conto corrente.

 

IMPORTI DEI BUONI

  • I buoni saranno in taglio da 25/50/100,00 euro e in accordo con l’esercizio commerciale potranno eventualmente essere spesi in più volte fino ad esaurimento.
  • I buoni saranno erogati in formato virtuale, cioè saranno inviati o via mail o via whatsapp.
  • In casi eccezionali, per le persone che non sono in grado di muoversi da casa  verrà concordata una consegna a domicilio della spesa.
  • I buoni saranno spendibili presso l’esercizio/i commerciale/i di zona indicato/i nella mail, o nel messaggio whatsapp, sarà sufficiente esibire il messaggio con il buono per l’acquisto della merce.
  • Nel modulo di richiesta viene/vengono indicata/e SOLTANTO la/le PREFERENZA/E sull’/sugli esercizi/o commerciale/i presso cui l’utente vuole spendere il/i buono/i, la preferenza è indicativa.
  • I buoni verranno erogati in un’unica soluzione, secondo la Graduatoria, fino ai seguenti importi massimi a seconda dei componenti il nucleo familiare:
  • nucleo composto da 1 persona: euro 250,00
  • nucleo composto da 2 persone: euro 350,00
  • nucleo composto da 3 persone: euro 450,00
  • nucleo composto da 4 persone: euro 550,00
  • nucleo composto da 5 o più persone: euro 700,00
Data di aggiornamento: 03 aprile 2020