POR FESR

La Regione Friuli Venezia Giulia ha individuato all'interno del proprio POR FESR 2014-2020 un Asse dedicato all'agenda urbana ai sensi dell’art.7 del Reg. (UE) 1301/2013, secondo cui il FESR sostiene, nell'ambito dei programmi operativi, lo sviluppo urbano sostenibile per mezzo di strategie che prevedono azioni integrate per far fronte alle sfide economiche, ambientali, climatiche, demografiche e sociali che si pongono nelle aree urbane

L’Asse individua le zone urbane interessate dall’Agenda Urbana e definisce le relative caratteristiche qualitative e quantitative. La Regione ha designato i quattro comuni capoluoghi di provincia quali Autorità urbane (AU), con le quali avviare un processo di programmazione concertata degli interventi da realizzare. Da tale partenariato è scaturita l’individuazione di una serie di interventi integrati in modo da conciliare strategie locali per lo sviluppo economico e sostenibile del territorio e la strategia, regionale, che mira alla realizzazione di città smart ed attrattive.

Trieste, grazie alla sua vocazione di polo di innovazione, intende puntare sui propri punti di forza rappresentati soprattutto da un fertile terreno di ricerca e innovazione e dalla presenza di numerosi ricercatori e dalla disponibilità di spazi da mettere a disposizione. Tale scelta valorizza la presenza di realtà scientifiche e imprenditoriali di rilievo appartenenti all’area di specializzazione della S3 “Smart Health” in particolare per quanto riguarda il settore Biomed, Biotech e BioICT he trova a Trieste punte di eccellenza nell’impresa e nella ricerca. Si intende realizzare un catalizzatore di sviluppo economico nel settore HighTech e“Smart Health” riqualificando aree produttive inutilizzate esistenti in ambito urbano (OT3) e attivando servizi multimediali. In questo modo sarà possibile acquisire informazioni e promuovere opportunità, attività e servizi presso la cittadinanza, le imprese e i ricercatori favorendo opportunità di collaborazione e di nuova impresa.

A ciò si affiancherà il potenziamento dei collegamenti internet; i servizi disponibili in modalità WIFI saranno forniti ad una velocità uguale o superiore a 30 Mbps, secondo quanto richiesto dall'ADE e non saranno poste limitazioni temporali e al download dei dati per l’accesso alla rete nella modalità WIFI realizzata nell’ambito del POR.(OT2)

 

In particolare il progetto consiste nella realizzazione dell’Urban Center delle imprese in Corso Cavour 2/2 per il sostegno allo sviluppo delle attività imprenditoriali nei settori settore HighTech e“Smart Health” quale opportunità di consolidamento di uno degli ambiti produttivi più innovativi del comparto industriale locale. Le finalità perseguite sono lo stimolo alla nascita di nuove imprese e il consolidamento della sinergia tra ricerca scientifica e ambiti produttivi, dando opportunità di continuità tra la formazione qualificata e l’impiego lavorativo dei giovani del territorio. 

L’Urban Center, strutturato su tre piani, ospiterà anche imprese, in particolare start up e spin off ed un FabLab aperto alla cittadinanza e complementare rispetto alle realtà già presenti sul territorio cittadino.

Nel dettaglio, si tratta di un progetto integrato che prevede attraverso l'implementazione di due azioni specifiche, la realizzazione di:

  • interventi infrastrutturali di cablatura e installazione di un sistema wifi di accesso alla banda larga nell’immobile adibito a Urban Center e l'acquisizione di dotazioni di applicativi ICT che consentano attività di divulgazione,  promozione delle iniziative produttive e networking tra le realtà imprenditoriali (azione 4.1);
  • interventi di riqualificazione interna dell'immobile mediante l'allestimento degli spazi per consentire iniziative vetrina e spazi adeguati per incontri, attività di diffusione e sensibilizzazione, attività di living labs e fab lab e incubazione di imprese. Sono previste anche attività connesse e finalizzate alla gestione della Struttura e attività di animazione nei confronti della cittadinanza e degli operatori, di stimolo all’imprenditorialità innovativa (azione 4.2.a).

 

Sono altresì previsti contributi diretti alle imprese, PMI, localizzate nel Comune di Trieste per un importo complessivo di 2.000.000,00 euro (azione 4.2.b).

In tale ambito il Comune di Trieste opera in qualità di Organismo Intermedio ed è Autorità Urbana.

Il costo dell'operazione ammonta complessivamente a 4.476.196,00 euro, di cui il 50% è garantito da fondi dell'Unione Europea, il 35% da fondi nazionali e il 15% da fondi regionali.

 

Data di aggiornamento: 18.06.2019