null Lavoro_-_Lavoratori_socialmente_utili

Lavoro - Lavoratori socialmente utili

I lavori socialmente utili mirano a sostenere il reddito di lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria o titolari di indennità di mobilità o di altro trattamento speciale di disoccupazione (edilizia), mediante la loro utilizzazione temporanea in attività dell'amministrazione pubblica finalizzate a migliorare la qualità della vita, dell’ambiente, degli spazi urbani e del territorio o delle prestazioni e dei servizi offerti. Le domande di adesione ai lavori socialmente utili devono essere presentate all'Agenzia Regionale per il Lavoro - Centro per l'Impiego nelle giornate e negli orari da questo stabiliti.

Come fare

  • I lavoratori devono essere residenti nel Friuli Venezia Giulia e percepire uno dei seguenti trattamenti previdenziali: cassa integrazione guadagni straordinaria a 0 ore, mobilità indennizzata, altro trattamento speciale di disoccupazione (edilizia).

  • Il Centro per l'Impiego verifica l'ammissibilità delle domande, predispone la graduatoria degli aspiranti e ne trasmette i nominativi all'amministrazione utilizzatrice, che convoca gli aspiranti per le prove di idoneità. Le prestazioni di attività socialmente utili non comportano l'instaurazione di un rapporto di lavoro con l'amministrazione utilizzatrice e non possono durare più del periodo residuo di trattamento previdenziale (per es., se il trattamento previdenziale percepito termina il 30 novembre, la prestazione di attività socialmente utile non potrà andare oltre tale data).
     
    I lavoratori socialmente utili vengono impegnati nei limiti di orario settimanale corrispondente alla proporzione tra il trattamento previdenziale percepito e il livello retributivo iniziale previsto per i dipendenti che svolgono attività analoghe presso l’amministrazione utilizzatrice e, comunque, per non meno di venti ore settimanali e per non più di otto ore giornaliere. Le attività prestate entro tale limite orario sono coperte esclusivamente dal trattamento previdenziale percepito, mentre le ore eccedenti (differenza tra tale limite orario e 36 ore settimanali) sono retribuite con un importo integrativo corrispondente alla retribuzione oraria - relativa al livello retributivo iniziale, al netto delle ritenute previdenziale e assistenziali - prevista per i dipendenti che svolgono attività analoghe presso l'amministrazione utilizzatrice.

     

    Per le attività di competenza del centro per l'impiego (adesioni ai progetti, consegna della documentazione necessaria, gestione graduatoria): Agenzia Regionale per il Lavoro - Centro per l'Impiego scala dei Cappuccini

    Per le attività di competenza del Comune: Largo Granatieri 2 - 3° piano stanza 278
    Gianluca Bortoluzzi (mail:gianluca.bortoluzzi@comune.trieste.it) e Nadia Corbatto (mail: nadia.corbatto@comune.trieste.it)

     

Entro quanti giorni: 60

Cosa fare

  • Al Comune di Trieste al momento della selezione: documento di identificazione in corso di validità; autocertificazione sul titolo di studio posseduto e sul trattamento previdenziale

Dove andare

Contatti

0406754027

Sede

Trieste, largo dei Granatieri 2
3 Piano int. 238

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Lunedi 09:00 - 12:30 | 14:00 - 16:00
Dal Martedi Al Mercoledi 09:00 - 12:30
Mercoledi 09:00 - 12:30 | 14:00 - 16:00
Dal Giovedi Al Venerdi 09:00 - 12:30

Trasparenza

Atto primario: D.lgs., N°: 468 Del: 1997,

  • Decreto Regionale n. 4864/LAVFORU del 26 giugno 2017

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

Data di aggiornamento: 11.03.2019