null Assegnazione_posteggi_nelle__fiere

Assegnazione posteggi nelle fiere

Il titolare di un'autorizzazione amministrativa per il commercio su aree pubbliche che intenda partecipare ad un mercato in occasione delle fiere di San Martino dell'11 novembre e di San Nicolò dal 1° all'8 dicembre devono presentare una domanda almeno 60 giorni prima della data d'inizio della fiera.

Come fare

  • Essere titolare di autorizzazione amministrativa per il commercio sulle aree pubbliche

  • La domanda di partecipazione deve essere presentata almeno 60 giorni prima della data d'inizio della fiera.
    La graduatoria per l'assegnazione dei posteggi sarà pubblicata all'Albo Pretorio di via Malcanton 3 dieci giorni prima dell'inizio della fiera.
    Per l'assegnazione dei posteggi la priorità è data dal maggior numero di presenze nella fiera.

Entro quanti giorni: 60

Cosa fare

  • Alla domanda con marca da bollo va allegata copia dell'autorizzazione amministrativa e  può essere presentata:
     

canone di concessione: bonifico bancario intestato ad Esatto Spa - piazza Sansovino n. 2 - 34131 Trieste - CASSA DI RISPARMIO DEL FRIULI di via Carducci n. 3 – Trieste: IBAN IT 72 E 06340 02210 100000005342 oppure versamento su conto corrente postale n. 48726475 intestato ad Esatto Spa - piazza Sansovino n. 2 - 34131 Trieste: IBAN IT 88 G 07601 02200 0000 487 26475 ///// deposito cauzionale: bonifico bancario intestato ad Esatto Spa - piazza Sansovino n. 2 - 34131 Trieste - CASSA DI RISPARMIO DEL FRIULI di via Carducci n. 3 – Trieste: IBAN IT 87 I 06340 02210 100000005360 oppure polizza bancaria / polizza fidejussoria ///// sanzioni per violazioni al Regolamento Cosap: versamento su conto corrente postale n. 48726475 intestato ad Esatto Spa - piazza Sansovino n. 2 - 34131 Trieste: IBAN IT 88 G 07601 02200 0000 487 26475

Dove andare

Sede

Trieste, via del Teatro Romano 7
3 Piano int. 18

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Martedi 11:00 - 12:30
Mercoledi 14:00 - 15:00
Giovedi 11:00 - 12:30

Trasparenza

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

  • comunicazione di avvio del procedimento; intervento nel procedimento, da parte di qualunque soggetto interessato, mediante presa visione degli atti o presentazione di memorie scritte e documenti; tempestiva comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento dell'istanza, con assegnazione di un termini di 10 giorni per la presentazione di memorie difensive, eventualmente corredate da documenti; ricorso al TAR Friuli Venezia Giulia entro 60 giorni dall'adozione del provvedimento finale negativo o entro 120 giorni al Capo dello Stato; risarcimento del danno ingiusto cagionato in conseguenza dell'inosservanza dolosa o colposa del termine di conclusione del procedimento. In caso di inerzia della pubblica amministrazione, entro un anno dalla decorrenza del termine di conclusione del procedimento, può essere proposto ai sensi degli articoli 31 comma I° e II° e con le modalità di cui all'art. 117 del Decreto Legislativo 2 luglio 2010 n. 104, ricorso al T.A.R. per l'accertamento dell'obbligo della amministrazione di provvedere sull'istanza con provvedimento espresso.

Data di aggiornamento: 10.04.2019