null Adulti__–_Reddito_di_inclusione_(REI)

Adulti – Reddito di inclusione (REI)

Il Reddito di Inclusione (REI) è una misura nazionale di contrasto alla povertà. Il REI si compone di due parti: un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI) e un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.

Come fare

  • I requisiti economici necessari e l'importo spettante sono esplicitati nella domanda allegata modulo-di-domanda-REI.pdf 

    l beneficio viene riconosciuto nella misura massima ai soli nuclei familiari privi di trattamenti assistenziali e con ISR nullo, mentre per i restanti nuclei integra le risorse economiche del nucleo familiare fino alla soglia prevista del valore mensile massimo del beneficio economico.

    I principali requisiti richiesti per accedere alla misura di sostegno sono

    • REQUISITI DI RESIDENZA E DI SOGGIORNO: cittadino dell’Unione o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o apolide in possesso di analogo permesso o titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria) 24 mesi residente in Italia in via continuativa.
    • REQUISITI FAMILIARI: la legge di bilancio 2018 (articolo 1, comma 192) abroga dal 1° luglio 2018 tutti i requisiti familiari (presenza di un minorenne, di una persona disabile, di una donna in gravidanza, di un disoccupato ultra 55enne). Pertanto a partire dal 1° giugno 2018, possono presentare domanda tutti coloro che possiedono i soli requisiti economici e di residenza già previsti dalla normativa vigente.
    • REQUISITI ECONOMICI: un valore dell’ISEE, in corso di validità, non superiore ad euro 6.000; un valore dell’ISRE ai fini ReI non superiore ad euro 3.000 (si calcola dividendo il valore ISR per la scala di equivalenza pura – senza le maggiorazioni); un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ad euro 20.000; un valore del patrimonio mobiliare, non superiore ad una soglia di euro 6.000, accresciuta di euro 2.000 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10.000; in caso di variazione della situazione lavorativa bisogna compilare il modello REI-COM (inps sulla base di questi dati calcolerà se spetta comunque il contributo o meno).
    • ALTRI REQUISITI per accedere al REI sono: è necessario che ciascun componente del nucleo familiare non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per l'impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria; non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità); non possieda navi e imbarcazioni da diporto (art. 3, c.1, D.lgs. 171/2005).
  • Il beneficio è concesso a decorrere dal 1° gennaio 2018, per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali non può essere rinnovato se non sono trascorsi almeno sei mesi.

    Si precisa che dalla predetta durata massima del REI devono essere, comunque, sottratte le mensilità di Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) eventualmente già erogate al nucleo familiare. In caso di sanzioni legate alla violazione del progetto personalizzato e alla presentazione di DSU contenenti dichiarazioni discordanti tra le componenti reddituali e patrimoniali dichiarate, e rispetto a quanto effettivamente posseduto, sono previste ipotesi di revoca, decadenza e tempi minimi prima della possibilità di presentare una nuova domanda.

    A regime, il versamento del beneficio è disposto dall’INPS successivamente alla comunicazione dell’avvenuta sottoscrizione del progetto personalizzato e decorre dal mese successivo alla richiesta del beneficio.

Entro quanti giorni: 90

Cosa fare

  • Informativa privacy
    • Domanda di Reddito di inclusione (REI);
    • copia permesso di soggiorno (da lasciare agli uffici);
    • copia dell'ISEE in corso di validità completa con DSU (solo in visione);
    • se separati (erano coniugati) copia atto omologa di separazione;
    • se genitori non coniugati e non conviventi qualsiasi atto del tribunale che disponga mantenimento o altro;
    • copia atti del Tribunale che dispongano allontanamenti o quant'altro rilevante ai fini della composizione nucleo famigliare ai fini ISEE.

    PER I SOGGETTI CHE DEVONO COMPILARE IL REI COM portare copia/e del/i contratto/i di lavoro stipulati dall'anno 2016 in poi da cui si devono desumere i seguenti dati: tipologia di contratto/i sottoscritto/i; data inizio ed eventualmente fine rapporto di lavoro; identificativo datore di lavoro; importo lordo presunto mensile per ciascun rapporto di lavoro;

    Mod. domanda

Dove andare

Contatti

0406754386

Sede

Trieste, via Giuseppe Mazzini 25
Piano Terra

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Dal Lunedi Al Venerdi 09:00 - 12:30

Trasparenza

Atto primario: L., N°: 33 Del: 2017,

  • Legge 15 marzo 2017, n. 33 (Legge delega per il contrasto alla povertà); Decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

  • Opposizione scritta al responsabile del procedimento entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento; - Ricorso al TAR: entro 60 giorni dalla conoscenza del provvedimento; - Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza del provvedimento.

     

Data di aggiornamento: 19.04.2019