null Adulti_-_Intervento_economico_regionale_di_sostegno_al_reddito_

Adulti - Intervento economico regionale di sostegno al reddito

Di seguito si riporta l'estratto della delibera di Giunta regionale 592 del 12 aprile riguardante le seguenti misure di sostegno al reddito:

a) relativamente alla Misura attiva di sostegno al reddito (MIA):

  • 1) le erogazioni delle MIA sono sospese a partire dalla rata riferita al bimestre di maggio-giugno 2019;
  • 2) le rate bimestrali residue spettanti ai singoli nuclei familiari beneficiari, ferma restando la durata inizialmente prevista, sono erogate ai soli nuclei che entro il 30 settembre 2019 presentano domanda di Reddito di cittadinanza e non vi accedono per mancato possesso dei requisiti previsti;
  • 3) i nuclei familiari beneficiari di MIA che non rispettano le condizioni di cui al numero 2) decadono automaticamente dalla MIA a decorrere dal 1° maggio 2019.

b) relativamente agli interventi economici finanziati con il Fondo per il contrasto alla povertà di cui all'articolo 9, comma 8, della legge regionale 29/2018 (conosciuta come MIA bis 2019):

  • 1) gli interventi economici sono corrisposti fino alla mensilità relati va al mese di aprile 2019 e sono sospesi per le mensilità successive;
  • 2) le mensilità residue spettanti ai singoli nuclei familiari beneficiari s ono e rogate ai s oli nuclei che entro il 30 settembre 2 01 9 presentano domanda di Reddito di cittadinanza e non vi accedono per mancato possesso dei requisiti previsti;
  • 3) i nuclei familiari beneficiari degli interve nti economici che non rispettano le condizioni di cui al numero 2) decadono automaticamente da gli interventi economici a decorrere dal 1° maggio 2019.

c) relativamente alle integrazioni regionali al Reddito di Inclusione (ReI) pre viste dalla legge regionale 35/2017 (conosciuto come REI FVG):

  • 1) le integrazioni regionali al Rei sono riconosciute fino al mese in cui ai medesimi beneficiari risulta essere riconosciuto il Reddito di Inclusione.

Come fare

  • Per beneficiare degli interventi economici è necessario:

    • che il componente del nucleo che presenta domanda sia in possesso dei medesimi requisiti di cittadinanza e di permessi di soggiorno previsti per accedere al ReI e che sia residente in Regione da almeno 5 anni continuativi;
    • che il nucleo sia in possesso di un ISEE 2019 di valore non superiore a 6.000,00 euro (con applicazione delle stesse regole di calcolo del valore ISEE previste per il ReI); 
    • che il nucleo abbia presentato nel corso dell’anno 2019 una domanda di ReI e non abbia potuto beneficiarne per almeno uno dei seguenti motivi:
      • il valore dell’ISRE è superiore alla soglia di accesso;
      • ii componenti del nucleo sono in possesso di autoveicoli e motoveicoli immatricolati per la prima volta nei 24 mesi precedenti la richiesta, salvi i veicoli per disabili; 
      • l’ammontare del beneficio economico del ReI è risultato di valore pari a zero.

    L’intervento economico non può inoltre essere concesso se:

    • il nucleo è beneficiario di Misura attiva di sostegno al Reddito (MIA) in corso di concessione;
    • il nucleo non ha concluso la concessione della MIA da almeno un bimestre;
    • il nucleo nell’anno 2019 ha rinunciato volontariamente alla MIA in corso di concessione;
    • l nucleo è beneficiario di Reddito di Inclusione (ReI) in corso di concessione
  • Le domande possono essere presentate presso lo sportello di Via Mazzini, 25, dall'1 gennaio al 31 maggio 2019, utilizzando la modulistica dedicata. 
    Gli interventi economici decorrono dal mese successivo a quello di presentazione della domanda e possono essere erogati al massimo fino al 31.12.2019, fatte salve diverse disposizioni regionali a seguito dell'avvio del Reddito di cittadinanza.

Entro quanti giorni: 90

Cosa fare

Dove andare

Contatti

0406754386

Sede

Trieste, via Giuseppe Mazzini 25
Piano Terra

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Dal Lunedi Al Venerdi 09:00 - 12:30

Trasparenza

Atto primario: L.R., N°: 29 Del: 2018,

  • Legge Regionale FVG n. 29 del 28 dicembre 2018

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

  • Opposizione scritta al responsabile del procedimento entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento; - Ricorso al TAR: entro 60 giorni dalla conoscenza del provvedimento; - Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza del provvedimento.

     

Data di aggiornamento: 19.04.2019