null Disabili_-_Contributi_superamento/abbattimento_barriere_architettoniche

Disabili - Contributi superamento/abbattimento barriere architettoniche

Per accedere al contributo regionale possono presentare domanda le persone con disabilità motoria e sensoriale di natura permanente che incontrano ostacoli, impedimenti o limitazioni ad usufruire, in condizioni di adeguata sicurezza ed autonomia, dell’edificio privato e delle sue parti comuni nel quale hanno o intendono portare la loro residenza anagrafica o coloro che su di essi esercitano la potestà, la tutela, la curatela, ovvero l’amministrazione di sostegno.

Come fare

  • Possono accedere al contributo persone che hanno una situazione di disabilità comprovata da:

    • certificazione di invalidità rilasciata dalla Commissione medica per l’accertamento degli stati di invalidità civile delle Aziende per i servizi sanitari o dalle altre Commissioni pubbliche competenti in materia di invalidità per gli invalidi del lavoro, di guerra, civili di guerra e per cause di servizio;
    • certificato medico, in carta libera, qualora dalla certificazione di invalidità non risultino esplicitamente le obiettive difficoltà che derivano dalla disabilità accertata.

     

     

  • Recarsi all'Unità Disabili di via Mazzini 25

Entro quanti giorni: 0

Cosa fare

  • domanda di contributo
  • La domanda può essere presentata dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno, prima della realizzazione degli interventi, presso l’Ufficio Accettazione Atti, in via Punta del Forno 2

    Va compilata la Domanda di contributo, in regola con l’imposta di bollo, con i seguenti allegati: ·

    • descrizione dello stato di fatto e delle opere da realizzare con quantificazione della spesa 
    • dichiarazione sostitutiva di atto notorio 
    • copia della certificazione di invalidità e del certificato medico
    • autorizzazione del proprietario alla realizzazione degli interventi nel caso di immobile in locazione
    • autorizzazione condominiale all’esecuzione delle opere se gli interventi riguardano opere non removibili da collocare nelle parti comuni dell’edificio
    • consenso dei condomini qualora partecipino alla suddivisione delle spese per la realizzazione di opere di uso condominiale.

    Inoltre:

    • se gli interventi sono finalizzati a garantire sia l’accessibilità esterna e le parti comuni interne all’edificio che l’accessibilità interna della singola unità immobiliare, deve essere presentata una unica richiesta di contributo corredata da due relazioni di quantificazione della spesa.
    • se gli interventi consistono nella realizzazione di opere di uso condominiale in un edificio nel quale risiedono, in unità immobiliari distinte, più persone con disabilità, ciascuna di esse può presentare domanda di contributo per la parte di spesa di sua competenza.
    •  
  • Descrizione dello stato di fatto e delle opere da realizzare
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio
  • Modalità di pagamento
  • informativa privacy Servizi Sociali

Dove andare

Contatti

0406754227

Sede

Trieste, via Giuseppe Mazzini 25
1 Piano int. 102

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Lunedi 09:00 - 12:00 | 14:00 - 16:00
Dal Martedi Al Mercoledi 09:00 - 12:00
Mercoledi 09:00 - 12:00 | 14:00 - 16:00

Trasparenza

Atto primario: L., N°: 13 Del: 1989,

  • L. 13/89 – L.R. 41/96 art.16 – Decreto Presidente della Regione n. 217/PRES dd. 23/10/2012.

     

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

Data di aggiornamento: 19.04.2019