null Visita in Municipio di una delegazione stiriana, per il rilancio dei “possibili rapporti di collaborazione”, in particolare nei settori dell'economia, del turismo e degli scambi culturali, specialmente fra i giovani.
07 novembre 2019

Visita in Municipio di una delegazione stiriana, per il rilancio dei “possibili rapporti di collaborazione”, in particolare nei settori dell’economia, del turismo e degli scambi culturali, specialmente fra i giovani.

Gli ospiti austriaci ricevuti dal Vicesindaco Polidori. 
Visita in Municipio di una delegazione stiriana, per il rilancio dei “possibili rapporti di collaborazione”, in particolare nei settori dell’economia, del turismo e degli scambi culturali, specialmente fra i giovani.

Una delegazione stiriana, composta da una decina fra imprenditori, operatori di vari rami dell'economia e del turismo e rappresentanti delle locali Camere di Commercio, agenzie regionali per lo sviluppo economico e scuole professionali collegate, è giunta in visita ieri a Trieste per un approfondimento generale sulla situazione economica della nostra città e sulle prospettive di un più consistente interscambio reciproco, compiendo in tal senso anche alcuni incontri istituzionali in Regione e in Comune.     

Nel corso di un colloquio in Municipio con il Vicesindaco Paolo Polidori gli ospiti austriaci, che erano guidati dal rappresentante dell'Ente per lo Sviluppo Regionale della Stiria  Erich Bramauer e da Josef Schüller Vicesindaco di Bärnbach, cittadina vicina a Graz nota per l'artigianato del vetro e per allevamenti di cavalli lipizzani,  hanno esposto in particolare una serie di “possibili progetti di collaborazione” - come hanno testualmente scritto in una brochure -, da realizzarsi quanto prima – hanno auspicato - nei settori del turismo, della gastronomia e della “cultura del vino” - e non casualmente era presente anche la presidente regionale dei sommelier della Stiria Sabine Fliesser Just -, ma anche della cooperazione fra aziende e degli scambi culturali, sportivi e fra istituzioni musicali, nonché fra giovani e studenti delle nostre regioni, anche per ravvivare l'antico legame esistente in questo campo fra Trieste e Graz ai tempi dell'Impero, nonché il più recente vincolo di gemellaggio fra le due capitali regionali.     

Il Vicesindaco Polidori si è dimostrato interessato e compiaciuto per questi intendimenti “che rientrano precisamente – ha detto - in un filo dei rapporti fra Trieste e Austria da noi sempre auspicato e valorizzato”, illustrando a sua volta i principali aspetti e opportunità offerte dall'attuale situazione triestina e proponendo quindi un sollecito approfondimento e messa a punto delle possibilità operative nei diversi settori, anche con il diretto coinvolgimento del Sindaco Dipiazza.

COMTS – FS