null Versamenti IMU e TASI con ravvedimento operoso
06 giugno 2019

Versamenti IMU e TASI con ravvedimento operoso

Si ricorda che il 1 luglio 2019 è il termine ultimo per effettuare il ravvedimento “lungo” (sanzione del 3,75%) per gli omessi o insufficienti versamenti relativi a IMU e TASI dell'anno 2018 (art. 13, c. 1, D.Lgs. 472/1997)
Versamenti IMU e TASI con ravvedimento operoso

La norma prevede la riduzione della sanzione ad 1/8 del minimo (quindi: 1/8 del 30 % = 3,75 %) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione, che nel caso di IMU e TASI 2018 è appunto, come vediamo nel presente scadenzario, al 1° luglio 2019 (poiché il 30 giugno è una domenica).

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2019 l'interesse legale (e quindi l'interesse che si deve utilizzare per i ravvedimenti operosi) è salito allo 0,8 % per effetto del D.M.12 dicembre 2018, mentre fino al 31 dicembre 2017 era allo 0,3 %, per cui per il calcolo degli interessi si deve effettuare un conteggio fino al 31 dicembre, con lo 0,3, ed un conteggio con i giorni dal 1° gennaio fino al pagamento, con applicazione dello 0,8.