null Una festa dello sport sabato al Campo di Cologna, con il partecipato ”Open Day” ARAC di pallavolo
06 giugno 2021

Una festa dello sport sabato al Campo di Cologna, con il partecipato ”Open Day” ARAC di pallavolo

Hanno vinto i mitici “Ti chi te son” dopo un acceso confronto fra ben 15 squadre cittadine, con quasi 100 giocatori impegnati.
Una festa dello sport sabato al Campo di Cologna, con il partecipato ”Open Day” ARAC di pallavolo

Grande festa di sport e divertimento all’aria aperta ieri (sabato 5 giugno) nella soleggiata cornice del Campo Sportivo di Cologna dove si è svolto il partecipato e molto atteso “Open Day” di pallavolo amatoriale misto 4+2 (fra squadre composte da 4 maschi e almeno due donne), organizzato dall'ARAC di Trieste (l’Associazione Ricreativa degli Addetti Comunali del capoluogo giuliano).

    La manifestazione, dedicata a Luisa Strain, la nota atleta e poi allenatrice di pallavolo concittadina, molto legata all’ARAC, purtroppo recentemente scomparsa, e in ricordo della quale si è osservato un prolungato e intenso minuto di silenzio, si è protratta per l’intera giornata (dalle 9 e fino alle ore 20!) e visto l’alto numero delle squadre iscritte - ben 15 compagini con 90 giocatori complessivi - ha dovuto venir articolata in più gironi e ben 60 partite totali.
Al termine, le combattutissime finali hanno visto il trionfo dei “Ti chi te son”, squadra di pallavolisti amatoriali “piuttosto maturi” che già nel nome rivendicano con orgoglio una consumata esperienza. Al secondo posto i “Nana’s and Friends”, terzi a pari merito “We love Petrolchimica” e “Thelma & Louise”. In questo scenario non sono mancate sigle altrettanto esilaranti quanto “significative” del più genuino spirito triestino come i “No zogo de una vita”, le “Magiche cotolette ululanti”, “Mia mare, cossa???..”, mentre la speciale “Coppa Chiosco” non poteva che venir conquistata dai “Terrible Beers” capaci di giocare ad alti livelli pur abbeverandosi con non poche birrette durante tutto l’arco della partita…

Una manifestazione insomma che - come ha sottolineato il presidente dell’ARAC Fabio Romeo - è pienamente riuscita, anche al di là delle aspettative, proprio per la gran voglia di tutti di tornare a incontrarsi e a giocare liberamente, divertendosi all’aria aperta, dopo tante chiusure e “lock down”.
Lo stesso spirito che ha improntato in questi giorni i molteplici appuntamenti svoltisi in tante località nell’ambito di “Move Week 2021”, l’iniziativa europea promossa e coordinata nel nostro Paese dalla UISP nazionale (Unione Italiana Sport Per Tutti) proprio nell’intento di rilanciare le attività sportive all’aperto dopo la lunga chiusura causata dal Covid-19. A Cologna, il saluto della UISP è stato portato dal responsabile triestino Eugenio Bevitori.