null Trieste Next e notte dei ricercatori 2019
18 settembre 2019

Trieste Next e notte dei ricercatori 2019

Presentato il doppio grande evento all’insegna della ricerca scientifica, nella Sala Tergeste Municipale di piazza dell’Unità

Si è tenuta stamane, nella Sala Tergeste Municipale la conferenza stampa di presentazione di TRIESTE NEXT 2019 dal titolo Big Data, Deep Science: il futuro della scienza e degli umani nell’era dell’intelligenza aumentata. I big data sono ormai fondamentali nei campi di ricerca più disparati: dalla medicina passando per il clima, l’intelligenza artificiale, le neuroscienze, l’applicazione nel campo industriale e molto altro ancora.
Alla conferenza stampa sono intervenuti: Angela Brandi, Assessore Educazione, Scuola, Università, Ricerca, Roberto Di Lenarda, Rettore dell’Università degli Studi di Trieste, Antonio Maconi, Direttore di Trieste Next, Serena Mizzan, Direttore dell’Immaginario Scientifico, Carlo Baccigalupi, Professore della SISSA, Maria Cristina Pedicchio, Presidente di OGS, Sergio Paoletti, Presidente di Area Science Park, Pierpaolo Roberti, Assessore alle Autonomie Locali della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il Prof. Stefano Fantoni, Presidente della Fondazione Internazionale Trieste per il Progresso e la Libertà delle Scienze e alla guida di Esof2020.
Introducendo la conferenza, l’Assessore Brandi ha parlato del ritorno dell’ottava edizione  di Trieste Next quale “una tre giorni che arricchirà la città con tante iniziative e parecchie novità e che fa da apripista a Esof2020. Trieste Next – ha proseguito – è un tassello importante per la divulgazione scientifica che ha l’avvallo della Commissione europea come ‘punto di riferimento’ della ricerca e ha tutti i presupposti per essere una vetrina dimostrando come lavora la ricerca, all’insegna della trasparenza, aperta ad una platea variegata. Tanto è vero che ne faranno parte non solo ricercatori ma anche medici, giornalisti, politici e tanti altri ancora. Una vetrina che si rivolge ai giovani, veri protagonisti, anche con la Notte dei Ricercatori e con le novità proposte dall’OGS e la nuova nave a disposizione di quella ricerca che dev’essere sempre più ‘divulgativa’ per la scienza”. Infine ha rivolto a tutti  l’invito di partecipare all’inaugurazione di Trieste Next, in programma venerdì 27 settembre, alle ore 10.00, in piazza dell’Unità d’Italia.
L’ottava edizione di Trieste Next, che si terrà dal 27 al 29 settembre, è promossa da Comune di Trieste, Università degli Studi di Trieste, Italypost,   Scuola Internazionale Superiore di Studi avanzati (SISSA), Istituto Nazionale di Oceanografia e di GeofisicaSperimentale(OGS),Immaginario Scientifico e Area Science Park. Ha il patrocinio della Commissione europea e dello European Research Council (ERC), l'agenzia dell'Unione europea che finanzia la ricerca di eccellenza e di frontiera in Europa in tutti i campi scientifici e il contributo della Fondazione CRTrieste.
 
Nella stessa occasione è stata presentata la NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI dal titolo SHARPER: “SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience”, che si terrà  a Trieste venerdì 27 settembre. Un progetto nazionale finanziato dalla Commissione Europea che presenta un ricco programma di appuntamenti e tantissimi ricercatori, da pomeriggio a sera, per il pubblico di tutte le età. L’evento è organizzato da Immaginario Scientifico e Comune di Trieste con gli istituti scientifici del Protocollo d’Intesa Trieste Città della Conoscenza, in collaborazione con numerosi enti e associazioni locali e nazionali, anche in vista di ESOF2020, Trieste  Città Europea della Scienza.
Sarà anche l’occasione per scoprire la nuova nave di RICERCA “Laura Bassi” dell’OGS, che verrà presentata per la prima volta in esclusiva al pubblico.

Ospiti di punta dell’edizione 2019: Marc Mézard, direttore della Scuola Normale Superiore di Parigi, Peter Wadhams, docente di Fisica degli oceani dell’Università di Cambridge (fra i protagonisti del recente documentario HBO Ice on fire, prodotto da Leonardo di Caprio), Luca Attias, commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale. E poi ancora: Oliver Bruns e Jian Cui, rispettivamente principal investigator in SWIR imaging e nanomateriali e nanofotonica all'Helmholtz Pioneer Campus di Monaco; Sabina Leonelli, filosofa della scienza all'Università di Exeter; Antonio Moschetta, medico e docente di Medicina Interna Università di Bari; Anna Mondino, capo Unità di Ricerca Attivazione linfocitaria IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano.
Anche quest’anno Trieste Next promuove il dialogo fra impresa e ricerca scientifica e propone fra i relatori alcuni importanti imprenditori, fra i quali Federico Faggin, fisico, imprenditore e inventore del primo     microprocessore commerciale  al mondo, Fabrizio Renzi, direttore della ricerca di IBM Italia e Marco Landi, ex presidente di Apple.

Il programma completo di Trieste Next 2019 è disponibile sul sito     www.triestenext.it.
Il programma della Notte dei Ricercatori sarà disponibile su www.sharper-night.eu e su www.immaginarioscientifico.it
    
        
Comts/RF

Trieste Next e notte dei ricercatori 2019