null Trieste ai vertici del tennis nazionale e mondiale con l'imminente Torneo “Città di Trieste – ATP Challenger 100 Tour”. Dal 22 al 30 agosto sui campi di Padriciano.
06 agosto 2020

Trieste ai vertici del tennis nazionale e mondiale con l’imminente Torneo “Città di Trieste – ATP Challenger 100 Tour”. Dal 22 al 30 agosto sui campi di Padriciano.

La kermesse presentata oggi in Municipio
Trieste ai vertici del tennis nazionale e mondiale con l’imminente Torneo “Città di Trieste – ATP Challenger 100 Tour”. Dal 22 al 30 agosto sui campi di Padriciano.

Trieste sarà nuovamente ai vertici dell'attenzione sportiva nazionale e internazionale grazie all'ormai prossimo Torneo di tennis “Città di Trieste – ATP Challenger 100 Tour” che si svolgerà dal 22 al 30 agosto sui campi di Padriciano e che sarà con il suo “succoso” montepremi di ben 88.520 Euro (corrispondente a 100.000 dollari) probabilmente il più ricco torneo sportivo mai giocato nella nostra città e in Friuli Venezia Giulia.     

Un Torneo internazionale che dunque, ma non solo per questo aspetto premiale, si preannuncia di altissimo livello, con l'arrivo di grandi campioni di tutto il mondo, di grande prestigio e richiamo, e con un assoluto forte “ritorno d'immagine” per Trieste.     

In questi termini, e alla luce di queste elettrizzanti premesse, il Torneo, che vede quali coorganizzatori l'A.S.D. Tennis Events Friuli Venezia Giulia e lo stesso Comune di Trieste, è stato presentato oggi, in un Salotto Azzurro municipale delle grandi occasioni, alla presenza del Sindaco di Trieste affiancato dall'Assessore comunale allo Sport, del Governatore del FVG, del Presidente regionale della Federazione Italiana Tennis Antonio De Benedittis, del prof. Francesco Franzin presidente dello storico Tennis Club Triestino, sodalizio ospitante della kermesse, e del Direttore generale della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri Luigi Matarazzo in rappresentanza della Società che è lo sponsor principale dell'intera manifestazione.   

Ha introdotto l'illustrazione dell'evento il direttore del Torneo e vicepresidente della Tennis Events FVG Piero Tononi che ha rimarcato innanzitutto il forte sviluppo avuto dalla manifestazione in questa occasione, anche in termini di supporti economici e, quindi, di ricchezza di premi. Infatti, dopo i decisivi contributi giunti dalla Regione Autonoma FVG (con i suoi Assessorati allo Sport e al Turismo) e dal “main sponsor” Fincantieri, che Tononi ha vivamente ringraziato (ricordando però anche gli importanti apporti degli altri sponsor medio-piccoli quali il Gruppo Taboga, Pertot Ecologia Servizi, Acqua Dolomia e Serena Wines 1881), il direttore del “Città di Trieste – ATP Challenger Tour” ha evidenziato come la stessa prestigiosa Associazione Mondiale del Tennis (ATP - Association of Tennis Professionals), constatato il positivo procedere, ai più elevati livelli, dell'organizzazione dell'evento triestino, abbia deciso, solo due settimane fa, di aumentare in misura significativa il proprio contributo, consentendo così di giungere a un raddoppio di fatto del montepremi disponibile (ovvero ai già ricordati 88 mila Euro!).     

Il direttore Tononi, scendendo nel dettaglio tecnico delle gare, ha spiegato come il torneo si articolerà in un primo “tabellone di qualificazione” con 16 giocatori (dove saranno presenti con “wild card” – una sorta di invito – anche due triestini: il campione italiano under 16 in carica Pietro Pampanin e Giacomo Dambrosi n. 800 ATP) che prenderà avvio già sabato 22 agosto; quindi, nel “tabellone principale” di singolare a 32 giocatori, al quale verranno promossi anche 4 tennisti selezionati con le qualificazioni. Si svolgerà anche il “torneo di doppio” con 16 coppie ammesse.     

Da rilevare – ha evidenziato ancora Tononi - che i giocatori delle qualificazioni saranno a Trieste già giovedì 20 per sottoporsi, stanti le stringenti norme anti-Covid-19 previste dalla ATP, a un necessario tampone assieme a tutto lo staff arbitrale e organizzativo.     Tra gli iscritti a questo “appuntamento” tennistico triestino, che possiamo senz'altro definire come “eccezionale” per la sua ampiezza e rilevanza di partecipanti, il “competitore” più forte sarà indubbiamente il n. 103 al mondo, ovvero l’australiano di origini russe Alexei Popyrin; ma la nostra “stella” sarà l’azzurro Marco Cecchinato, attualmente n. 113 ATP, semifinalista al Roland Garros nel 2018 dopo aver superato il grande Novak Djoković.     “Sarà insomma – ha sottolineato in conclusione Tononi – una davvero grande occasione che, con i già previsti quasi 600 pernottamenti (fra atleti, accompagnatori, giornalisti e “tifosi” al seguito), costituirà per Trieste un importante risultato anche dal punto di vista economico, per l'accoglienza alberghiera e la ristorazione cittadina.”     

“Un appuntamento di prestigio al quale sono invitati anche tutti gli appassionati,  interessati o semplicemente 'curiosi di tennis' del nostro territorio, che potranno seguire il torneo, con ingresso libero, pur sempre nel rispetto delle norme “anti.Covid””.     

Note di grande soddisfazione da parte di tutti i presenti, dal Sindaco all'Assessore comunale allo Sport, al Presidente della Regione, che hanno comunemente sottolineato la bella occasione offerta per porre ancora una volta Trieste e le sue tradizioni sportive in primo piano a livello mondiale, ma anche per lanciare a tutti un messaggio di forte volontà di ripresa dopo la fase critica determinata dall'emergenza da Covid-19.     

Dal canto loro, pure il Presidente regionale F.I.T. De Benedittis e il presidente del Tennis Club Triestino Franzin – che, tra l'altro, sarà anche il medico del Torneo – si sono dichiarati entusiasti ed emozionati per la scelta di Trieste e della nostra Regione per ospitare “una manifestazione che richiamerà l'attenzione dell'Italia e del mondo”, mentre il Direttore della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri Matarazzo ha rimarcato il forte ruolo della Società in questa Regione (“dove si situano la sede centrale di Trieste e uno dei più grandi centri d'ingegneria dell'intera Europa”), rivendicando orgogliosamente, con l'occasione, l'aver “mantenuto in questi mesi tutto il carico di lavoro già previsto, nonostante tutti gli ostacoli che la pandemia ha posto”.     

Appuntamento dunque a Padriciano, l'ultima settimana di agosto, per tutti gli appassionati della “materia”...

COMTS – FS