null Taglio del nastro per “Viale in Fiore edizione 2019”
16 marzo 2019

Taglio del nastro per “Viale in Fiore edizione 2019”

Inaugurata stamane “Trieste in Fiore”, in Viale XX Settembre, la 18° edizione della manifestazione dedicata al settore florivivaistico, a ingresso libero, che tradizionalmente anticipa la primavera e vede protagonista il fiore, promossa da AssofiorItalia in co-organizzazione con il Comune di Trieste, e media partner Trieste Cafe e Radio Punto Zero
Taglio del nastro per “Viale in Fiore edizione 2019”

Al taglio del nastro, nel corso del quale sono stati offerti dolcetti a tutti i presenti, l’assessore comunale al Commercio ed eventi correlati Lorenzo Giorgi con il presidente di AssofiorItalia, Alessandro Muzina e la vicepresidente, Manuela Zaccaria, il consigliere Lucio Degrassi, e una giovanissima, simpatica madrina, Martina Lucia Marsi.

“Una manifestazione molto apprezzata che quest’anno diventa ‘maggiorenne’ - ha detto Giorgi – e un ideale e festoso punto di riferimento con l’approssimarsi della primavera”.

Viale XX Settembre si presenta ancora una volta come un vero e proprio giardino fiorito, con aree verdi e aiuole collocate tutt'intorno agli stand espositivi. Si potranno ammirare così, con orario 9.00-20.00, piante grasse del Piemonte, camelie e rododendri del Lago Maggiore, alberi da frutta del Veneto, agrumi della Sicilia, rose inglesi profumate, piante aromatiche liguri, bulbi olandesi, palme, primizie regionali, ranuncoli, ortensie, gerani, viole, ma anche vari tipi di lavanda e spezie, ulivi secolari (e olio di oliva) e molte altre novità.

Accanto a fiori e piante, un’intera e ampia sezione è dedicata ai “frutti” di stagione: prodotti tipici italiani ed esteri prodotti da aziende agricole di Sicilia (olive), Toscana (salumi e formaggi), Sardegna (salumi, formaggi e pecorino doc), Val Camonica (formaggi) e specialità austriache. E poi spezie, erboristeria di qualità, the, tisane, olio d’oliva e molto altro ancora. Molti gli espositori sempre più specializzati nel settore “giardino” e un'offerta ancora più ricca: tra vasi scenografici e casette in legno di ogni forma e dimensione, gli amanti del verde e della natura potranno ricevere molti consigli e trarre ispirazione per ravvivare i propri angoli verdi. Ma anche complementi d'arredo e artigianato artistico in legno esotico riciclato ecosostenibile e pietra naturale dal design moderno, arredi giardino, gazebi in ferro battuto, cancelli, elementi di antiquariato e in pietra lavica decorati, ulivi, prodotti di artigianato a tema floreale (fiori in cera, stoffa, sapone), libri sul giardinaggio e le specie arboree, tagliaerba, attrezzature e servizi per la cura del giardino e per i matrimoni.

Quest'anno la manifestazione ha come tema “Piante uguale Vita”. In Largo Bonificio è stato collocato infatti un manufatto in cartapesta, la “Giostra della Vita” realizzato dalla Compagnia “I Mandrioi” e già ammirato al 66° Corso Mascherato del Carnevale Muggesano, con cui si rinnova il gemellaggio.

Anche in questa edizione ci sarà infatti un particolare coinvolgimento delle scuole: le scolaresche che visiteranno la manifestazione nei giorni di apertura ricevendo utili nozioni teorico-pratiche sulla semina e la cura delle piante, e avranno in omaggio delle piantine.

Grazie alla collaborazione dell’associazione Promo Flor, infine, espositori, produttori e venditori di diverse regioni italiane saranno ogni giorno a disposizione del pubblico (dalle 10 alle 11) per offrire consigli e informazioni, proponendo una serie di iniziative divulgative gratuite in grado di soddisfare curiosità sulla cura delle piante e la salvaguardia della natura.

E non mancherà il tradizionale concorso “Il Fiore d’oro” (aperto gratuitamente agli espositori della manifestazione e a tutti i fioristi triestini che ne faranno richiesta). Giunta alla XIV edizione, l'attesa gara tra le artiste e gli artisti della composizione floreale premierà la creazione giudicata più bella e originale da una giuria composta da addetti ai lavori, autorità e giornalisti. Le premiazioni del Trofeo si svolgeranno sabato 23 marzo, alle ore 11.00, in Largo Bonifacio.

 

Comts/RF