null Sul colle di San Giusto ricordato il 76°anniversario dell’insurrezione cittadina del 30 aprile 1945
30 aprile 2021

Sul colle di San Giusto ricordato il 76°anniversario dell’insurrezione cittadina del 30 aprile 1945

Il comune di Trieste presente con l’assessore Angela Brandi. Il messaggio del consigliere del Presidente della Repubblica
Sul colle di San Giusto ricordato il 76°anniversario dell’insurrezione cittadina del 30 aprile 1945

Sul Cippo della Resistenza, vicino alla fontana di Montuzza, sul Colle di San Giusto, è stato ricordato oggi il 76°anniversario dell’Insurrezione cittadina del 30 aprile 1945. Svoltasi in modalità ridotta, in assenza di pubblico, alla luce della persistente emergenza Covid–19, alla tradizionale cerimonia organizzata dalla Federazione Grigioverde era presente anche il medagliere dell’Associazione Nazionale Volontari della Libertà. L’Amministrazione comunale di Trieste è intervenuta con l’assessore Angela Brandi.

Il 30 aprile 1945 vide alcune migliaia di giovani, spesso poco più che ragazzi, levarsi contro le truppe tedesche e pagare per questo il pesante tributo di ben 31 morti e 60 feriti.

A nome del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il consigliere per gli Affari Militari gen. Roberto Corsini, ha inviato un messaggio al referente dell’Associazione Volontari della Libertà di Trieste, capitano di vascello Diego Guerin, evidenziando come “La tradizionale attività, consolidatasi negli ultimi anni, si inserisce in un lodevole percorso di coesione sociale che consente di avvicinare le generazioni nel segno della ricerca dei valori e della nostra storia. Il Capo dello Stato auspica che la celebrazione di quest’anniversario possa offrire un’ulteriore esortazione a custodire gelosamente la memoria nazionale e ad allontanare i tentativi di ristabilire barriere tra i popoli”.

COMTS-GC