null Soddisfazione alla Scuola “Rossetti” di via Zandonai (a Valmaura-Piani di Sant'Anna) per la “fine lavori” di ristrutturazione e ripristino degli spogliatoi della palestra.
29 luglio 2020

Soddisfazione alla Scuola “Rossetti” di via Zandonai (a Valmaura-Piani di Sant’Anna) per la “fine lavori” di ristrutturazione e ripristino degli spogliatoi della palestra.

Il completamento delle opere festeggiato dal Sindaco e dagli Assessori e tecnici comunali competenti, con il Presidente della Circoscrizione e il dirigente scolastico di Valmaura
Soddisfazione alla Scuola “Rossetti” di via Zandonai (a Valmaura-Piani di Sant’Anna) per la “fine lavori” di ristrutturazione e ripristino degli spogliatoi della palestra.

Toni di grande soddisfazione oggi alla Scuola primaria “Domenico Rossetti” di via Zandonai, nella parte alta di Valmaura (Piani di Sant'Anna), per la presa di visione di “fine dei lavori” di ristrutturazione e ripristino degli spogliatoi della palestra, presenti il Sindaco, gli Assessori comunali ai Lavori Pubblici, all'Educazione e Scuola, e ai Servizi generali e Valorizzazione Immobiliare, nonché il presidente della locale VII Circoscrizione, il dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo di Valmaura di cui la “Rossetti” fa parte Mauro Dellore e i tecnici comunali ing. Luigi Fantini neo-direttore del Servizio Edilizia Scolastica e Sportiva dei Lavori Pubblici e l'ingegner Diego Fabris dello stesso Servizio.

 

Una conclusione delle opere, questa, davvero molto attesa e oggi “festeggiata” poiché – come è stato ben spiegato e sottolineato da tutti gli Amministratori intervenuti, Sindaco in testa – quella della “Rossetti” è una palestra fortemente utilizzata, al servizio non solo di questa scuola, ma anche degli altri istituti scolastici del comprensorio e del ricreatorio, come pure, al di fuori degli orari scolastici e tramite opportuni accordi col Comune, a beneficio delle diverse società sportive “minori” che operano e “nutrono” la vita di un rione cittadino molto popoloso e ricco di di attività ricreative.

 

A fine 2019 – come hanno ricordato i tecnici comunali presenti -, a seguito di un peggioramento del dissesto delle murature divisorie all’interno degli spogliatoi della palestra, già sussistente da diversi anni (e giunto ora fino al distacco delle murature divisorie dal soffitto, specialmente nei locali docce) si è stati costretti a disporre l’interdizione di detti locali. E ciò anche per appurare finalmente, mediante opportuni sondaggi e in modo definitivo, le cause “profonde” di tale dissesto, anche per scongiurare potenziali eventi più pericolosi. Da tali indagini è subito emerso che i divisori non poggiavano su un solaio, come normalmente avviene, ma direttamente sul terreno. L’assestamento di decenni e il dilavamento derivante dagli spandimenti di acqua proveniente dalle docce hanno fatto si che le murature divisorie si abbassassero causando le fessurazioni orizzontali.

 

Per tutti i motivi suddetti, ma anche tenendo fortemente conto – come detto - dell'alto tasso di frequentazione della palestra, l'Amministrazione ha subito deciso, non appena “consegnati” i più ampi e numerosi lavori di riqualificazione di diverse palestre scolastiche (compresi nell’Accordo Quadro Cod. Op. 17104 - anno 2019), di inserire e avviare fra questi, già dall'inizio del corrente anno 2020, tutti gli interventi necessari a ripristinare le condizioni di idoneità della palestra della “Rossetti”, anche provvedendo a realizzare delle sottofondazioni alle pareti interessate.

Da rilevare – come ha sottolineato l'Assessore comunale ai Lavori Pubblici – che da tale Accordo Quadro-appalto per più palestre, del valore complessivo di 100 mila Euro di opere, ben 30 mila sono stati dedicati alla sola “Rossetti”, stante appunto l'importanza che si attribuisce a questa scuola e a questa specifica e “strategica” palestra.

Subentrando purtroppo, poco dopo, il periodo di “lockdown” derivante dall’emergenza sanitaria nazionale da Covid-19 che ha interrotto fino ai primi di maggio tutte le attività edilizie, i lavori si sono bloccati e il loro completamento è stato ritardato fino a pochi giorni fa.

 

Intanto – ha osservato ancora l'Assessore comunale ai Lavori Pubblici – mentre si sono conclusi questi lavori alla “Rossetti” e, ancora in precedenza, abbiamo operato per le palestre della “Filzi-Grego” e della “Foschiatti”, sono iniziate proprio adesso analoghe importanti opere per gli spogliatoi della palestra della scuola “Morpurgo” che soffrono di un particolare stato di vetustà. Questi interventi sono mirati a rinnovare tutti gli spazi interni, con la sostituzione delle docce e dei sanitari e il rinnovo dei loro rivestimenti, l'adeguamento degli ambienti alle vigenti norme igienico-sanitarie e il rifacimento degli impianti idrici che sono la fonte di alcuni spandimenti. Il tutto con una “fine lavori” prevista per metà settembre.

 

In merito a questo complessivo e ampio scenario di opere scolastiche in atto, il Sindaco ne ha sottolineato la decisiva importanza, poiché le scuole e tutto ciò a esse si connette deve avere da parte nostra una priorità assoluta. Nelle scuole – ha detto il primo cittadino – bisogna sempre intervenire immediatamente e non indulgere a trascuratezze o tempi lunghi....

 

E mentre l'Assessore all'Educazione e Scuola, ancora una volta con riferimento a questo popolato rione, ha evidenziato come fra strutture scolastiche di ogni grado, mense, tempo pieno e ricreatorio, questa parte della città sia molto ben servita e curata dal Comune, il “collega” Assessore ai Servizi generali e Valorizzazione Immobiliare ha ribadito come, nonostante la notevole difficoltà e i costi dell'opera svolta, la 'riconquista' di questo spazio sportivo particolarmente vitale e importante per questo territorio – fra i ben 57 impianti di varie dimensioni che il Comune cura – costituisca un motivo di grande soddisfazione.

 

COMTS – FS