null Sabato 12 ottobre a palazzo Gopcevich ultima visita guidata gratuita a “Cinema in posa” con “Cameo” dedicato a “Senilità”
10 ottobre 2019

Sabato 12 ottobre a palazzo Gopcevich ultima visita guidata gratuita a “Cinema in posa” con “Cameo” dedicato a “Senilità”

Sabato 12 ottobre, alle ore 16, nella Sala Selva di Palazzo Gopcevich in via Rossini 4, penultimo giorno per visitare l'esposizione "Il Cinema in posa negli scatti della Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte" che illustra, attraverso la fotografia, i molteplici aspetti del rapporto tra Trieste e il Cinema negli anni Cinquanta e nei primi anni Sessanta, è prevista l'ultima visita guidata gratuita con la curatrice, Claudia Colecchia.
Sabato 12 ottobre a palazzo Gopcevich ultima visita guidata gratuita a “Cinema in posa” con “Cameo” dedicato a “Senilità”

Un percorso guidato dai fotografi che hanno lasciato traccia visiva di uno speciale spaccato di storia della città, scrutando il rapporto della stessa con il mondo del cinema: un periodo particolarmente fecondo per molteplici ragioni, quello dell’ultimo dopoguerra. Attraverso fotografie, talune inedite, video, documenti e cimeli si propone una selezione dei film, degli attori triestini e delle sale ospitanti tuttora attive o scomparse come il Cinema Fenice, Nazionale, Impero, Arcobaleno o Excelsior, nonché dei consumatori. In occasione della lavorazione di molti film, sono immortalati molti attori e registi di rilievo: si ricorda Claudia Cardinale che interpreta Angiolina del romanzo di Svevo "Senilità", Vittorio Gassman e Silvana Mangano immortalati a Venzone per la "Grande Guerra", Alberto Sordi gondoliere a Venezia. Molti volti noti giungono in città per motivazioni diverse: Sophia Loren per partecipare a un evento benefico, Vittorio De Sica per scegliere il nuovo protagonista per il film "Il Tetto" e poi Federico Fellini, Mario Monicelli e Dino Risi, a testimonianza di una pagina memorabile della storia locale.

Chiuderà la visita uno straordinario cameo dedicato a "Senilità". Dal libro al film,dalle foto alla scena. L'idea prende spunto da uno studio di Luisa Cividin sul rapporto tra cinema, letteratura e teatro, analizzando i film ambientati a Trieste ed è proprio lei, affiancata da Dino Pacco, che interpreterà alcuni brani di "Senilità" all'interno della mostra"Il Cinema in posa": come l'incontro tra Emilio ed Angiolina girato da Mauro Bolognini alla Pescheria Centrale sotto la tettoia al riparo da "quegli scrosci di pioggia che spesso nella loro relazione lo strappavano all'incanto a cui Emilio con tanta voluttà si abbandonava". E i visitatori si immergeranno in quella stessa scena dove sullo sfondo campeggia Claudia Cardinale in una foto davanti la macchina da presa fissata ad un dolly e ad un carrello sulle rive:un continuum di rimandi tra parola ed immagine, interventi in prima persona e doppiaggio,tra presenza e assenza.

Nell'occasione del prefinissage, l'orario di chiusura della mostra "Il Cinema in posa" e del Museo Teatrale sarà prorogato alle ore 18.00.

COMTS