null Ricostruire percorsi interrotti: convegno sulla dispersione scolastica
20 novembre 2019

Ricostruire percorsi interrotti: convegno sulla dispersione scolastica

Venerdì 22, con inizio alle ore 15, al MIB - Trieste School of Management (largo Caduti di Nassiriya 1), convegno sulla dispersione scolastica

Il fenomeno della dispersione scolastica - soprattutto l'abbandono scolastico definitivo - continua a rappresentare, anche nella nostra regione e nella nostra città, un problema molto diffuso e di rilevante gravità; è facile comprendere come l’interruzione prematura dei percorsi dell’istruzione e della formazione, prima di aver conseguito un diploma utile da spendere sul piano professionale, comporti ricadute spesso particolarmente dannose sia sul piano personale che sociale dei ragazzi.

 

Di questo si parlerà venerdì 22 novembre, a partire dalle ore 15, al convegno ”Ricostruire percorsi interrotti”, che si terrà alla Sala Generali del MIB - Trieste School of Management, in largo Caduti di Nassiriya 1. Si tratterà di un momento di ricognizione e confronto voluto dal Comune di Trieste, in collaborazione con la Comunità di San Martino al Campo e le Cooperative “Duemilauno Agenzia Sociale” e “La Quercia”, per “tirare le fila” del progetto, attivo da circa 10 anni, sul tema della dispersione scolastica, intitolato “Non uno di meno”.

L'attività del progetto, di cui sono partner i quattro soggetti sopracitati, è stata incentrata sulla cosiddetta “Scuola SmaC”, un programma di lezioni tenute da insegnanti volontari, affiancati dagli educatori della Comunità e da quelli del servizio di sostegno socio-educativo (SSSEd) del Comune, che hanno aiutato e sostenuto in questi anni tanti ragazzi con difficoltà di frequenza scolastica e di apprendimento, così da consentire a molti di loro di concludere con successo il percorso scolastico.

 

Al convegno interverranno in qualità di relatori docenti universitari, i responsabili del progetto e una rappresentanza dei ragazzi interessati che fornirà una testimonianza concreta dell'esperienza educativa e didattica.

 

Apriranno i lavori l'Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Trieste Carlo Grilli e il presidente della Comunità di San Martino al Campo Claudio Calandra di Roccolino.


COMTS