null Richiesta_di_aggiornamento_degli_atti_catastali

Richiesta di aggiornamento degli atti catastali

Tutti gli immobili devono essere iscritti nel Catasto Edilizio Urbano e nel Catasto terreni. All’atto dell’iscrizione, effettuata dal proprietario o titolare di diritto reale dell’immobile per il tramite di professionisti abilitati, viene attribuita una categoria catastale ed una rendita, commisurata alla consistenza, alla ubicazione e alla classe di reddito dell’immobile. Tutte le variazioni successive che comportino una diversa categoria, consistenza o classe dell’immobile devono analogamente essere dichiarate per l'aggiornamento dei dati del Catasto.

Come fare

  • Possedere un immobile

  • Presentare i documenti agli Uffici provinciali della Agenzia delle Entrate-Territorio a Trieste in Corso Cavour 6
     
    Gli atti di accatastamento/aggiornamento catastale vanno redatti secondo le procedure previsti da apposito Regolamento emanato con Decreto del Ministero delle Finanze e la presentazione degli atti di aggiornamento deve essere effettuata tramite la procedura telematica DOCFA da un professionista tecnico abilitato a norma di legge.
     
    Qualora, a seguito di ultimazione di immobili ovvero in presenza di attività edilizia effettuata su immobili esistenti, sia rilevata la mancata iscrizione nel Catasto o il mancato aggiornamento degli atti catastali il Comune provvede ad inviare una richiesta al proprietario/titolare di diritto reale contenente l’invito a presentare gli atti di aggiornamento catastale. La presentazione della documentazione deve avvenire entro 90 giorni dalla ricezione della richiesta.
     
    Contestualmente il Comune invia apposita comunicazione all’Ufficio Provinciale dell’Agenzia del Territorio, il quale verifica l’avvenuto adempimento nei termini prescritti da parte del proprietario/titolare di diritto reale.
    In mancanza, trascorso il termine di 90 giorni, l'Ufficio Provinciale provvede d’ufficio all’aggiornamento catastale addebitando le relative spese, ed applicando la sanzione come prevista al comma 338, art. 1) della L. 311/2004 (sanzione compresa tra un minimo di €. 258,00 ed un massimo di €. 2.066,00)


     

Entro quanti giorni: 0

Cosa fare

  • I documenti vanno presentati esclusivamente alla Agenzia delle Entrate-Ufficio Provinciale del territorio tramite procedura DOCFA entro 90 giorni dalla notifica della richiesta 'di aggiornamento degli atti catastali.

Dove andare

Contatti

0407786811

Sede

Trieste, corso Cavour 6

Trasparenza

Atto primario: L., N°: 311 Del: 2004,

  • Art.1 comma 336 e seguenti della legge 311/2004; D.M. 19/04/1994, n. 701

Ufficio - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

Data di aggiornamento: 22.05.2019