null Prosegue, fino al 1° marzo, alla Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio la mostra “In viaggio con Marco Polo - La via della seta”
11 febbraio 2020

Prosegue, fino al 1° marzo, alla Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio la mostra “In viaggio con Marco Polo - La via della seta”

Si ricorda che per raggiungere la sede espositiva è possibile usare la nuova linea bus n. 81 della Trieste Trasporti, da piazza della Borsa al Magazzino 26 del Porto Vecchio
Prosegue, fino al 1° marzo, alla Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio la mostra “In viaggio con Marco Polo - La via della seta”

Prosegue alla Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio e sarà visitabile fino al 1° marzo (con il nuovo orario: venerdì, sabato, domenica e festivi, dalle 10 alle 18), la mostra “In viaggio con Marco Polo - La via della seta”, realizzata dall'Associazione Avanguardiacafe in coorganizzazione con il Comune di Trieste.

Ingresso 7 Euro, ridotti 5 Euro. Da segnalare che per favorire la visita degli studenti delle scuole, l’ingresso è gratuito fino ai 12 anni d’età e ridotto fino ai 19 anni. Inoltre, è possibile prenotare visite guidate su appuntamento scrivendo a: trieste@italianostra.org

Si ricorda che per raggiungere la sede espositiva è possibile usare la nuova linea bus n. 81 della Trieste Trasporti, da piazza della Borsa al Magazzino 26 del Porto Vecchio, operativa tutti i giorni, festivi compresi (con prima partenza alle 10.25 da piazza della Borsa e ultima alle 17.25 dal Porto Vecchio, vedi orari su: https://www.triestetrasporti.it/2020/01/nuova-linea-81-fra-piazza-della-borsa-e-il-magazzino-26-in-porto-vecchio-22-corse-al-giorno-dalle-1025-alle-1725/); oppure con i bus 6 e 36 scendendo alle fermate prossime al Cavalcavia di Barcola.

 

L’esposizione, che ha l’obiettivo di portare all'attenzione di un vasto pubblico un tema di attualità storica ed economica, si sviluppa su tre installazioni, in scala reale, le quali riproducono ambienti produttivi e commerciali legati alla storica “via della seta”. L'apparato scenografico si avvale della ricostruzione accurata di strumenti, attrezzature, oggetti e materiali, per offrire ai visitatori una suggestiva e attendibile ricomposizione degli ambienti artigiani originali del tempo.

Al fine di arricchire il “momento espositivo” è stato anche realizzato un intervento di proiezioni luminose artistiche animate, sia sulle superfici esterne della Centrale Idrodinamica - con grande effetto suggestivo - sia nella grande sala interna, con un notevole valore aggiunto di “spettacolarità cinematografica”. Adeguati pannelli illustrativi accompagnano la visita con informazioni e riferimenti finalizzati a completare il quadro storico.

Ricca di contenuti didattico/culturali, la mostra propone pure un'importante collezione di lame e coltelli originari di aree geografiche pertinenti e una collezione di coralli e gioielli.

Sempre all'interno della mostra, e per la prima volta a Trieste, viene esposto il testamento segreto di Marco Polo, operazione resa possibile grazie all’unione di forze fra Scrinium, organizzazione culturale veneziana artefice della replica del testamento dell’epico viaggiatore, la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia e l’Associazione Avanguardiacafe.

 

COMTS – FS