null Presentato in videoconferenza a associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e associazioni di tutela dei consumatori il piano del commercio promosso dal Comune di Trieste che armonizza e riordina l’esistente
11 febbraio 2021

Presentato in videoconferenza a associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e associazioni di tutela dei consumatori il piano del commercio promosso dal Comune di Trieste che armonizza e riordina l’esistente

L’assessore Serena Tonel sottolinea la necessita’ di un confronto sempre aperto e costruttivo per uscire insieme dalla crisi

Nel rispetto delle disposizioni anti Covid si è svolta oggi pomeriggio (giovedì 11 febbraio) in videoconferenza la riunione di presentazione e illustrazione, da parte dell’assessore comunale allo Sviluppo economico Serena Tonel, con il direttore del Dipartimento Territorio Economia Ambiente Mobilità Giulio Bernetti e la direttrice del Servizio Attività economiche Francesca Dambrosi, del “Piano del Commercio” alle Associazioni di categoria, alle Organizzazioni sindacali e alle Associazioni di tutela dei consumatori. Alla video conferenza sono stati invitati e hanno preso parte rappresentanti di CONFCOMMERCIO, CONFARTIGIANATO, UNIONE REGIONALE ECONOMICA SLOVENA, CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA, FIAIP, FEDERCONSUMATORI, ADOC, ADICONSUM FVG e Organizzazioni sindacali.

Nell’introdurre l’incontro, l’assessore Serena Tonel ha sottolineato come “la proposta per il nuovo Piano di settore è conforme al PRGC e non ne costituisce variante. Non vengono infatti individuati nuovi ambiti di insediamento e non sono aumentate le metrature già approvate. Con questo strumento si va così ad armonizzare e riordinare in un unico Piano la disciplina commerciale del Comune di Trieste dal 2008 al 2020, individuando anche le linee guida per i futuri interventi”. Sempre l’assessore Tonel ha ribadito l’importanza di “sviluppare con COSELAG (Consorzio di Sviluppo economico locale dell’Area Giuliana) un confronto per la vocazione a zona di retro porto dell’area del Canale Navigabile”, sottolineando anche la necessità di “una valorizzazione della caratteristica storica di Trieste, come centro commerciale naturale, sia nel centro cittadino che nelle zone decentrate e nei diversi rioni”.

Durante la riunione è stato svolto anche un breve inquadramento in materia. La programmazione commerciale del Comune di Trieste ha visto, dal 2008 al 2020, la pianificazione di 11 ambiti. Nel 2008 l’approvazione del Piano di Settore che ha recepito la Maddalena (5.000 mq) e il Silos (15.000 mq). Nel 2014 il primo adeguamento del Piano di Settore che ha individuato ulteriori ambiti per complessivi 22.584 mq. Nel 2015 il secondo adeguamento del Piano di Settore ha visto individuati ulteriori 3 ambiti per complessivi 8.600 mq e con la modifica delle tipologie insediabili. Nel 2020 l’adeguamento “ex Fiera”, che ha individuato un’ulteriore localizzazione nell’ambito dell’”ex Fiera” per complessivi 15.000 mq.

“Il Comune di Trieste sta concludendo così – ha spiegato l’assessore Serena Tonel - il percorso di adeguamento degli strumenti di programmazione commerciale, in particolare il Piano di Settore del Commercio e i Criteri per le medie strutture di vendita. Per quanto riguarda il Piano di Settore del Commercio, sulla base delle interlocuzioni avvenute con i portatori di interesse durante i mesi di approfondimento e di studio finalizzati alla formulazione dello strumento commerciale e sostanzialmente accogliendo le esigenze espresse all’Amministrazione, l’elaborato ha un contenuto essenzialmente ricognitorio dei precedenti adeguamenti e di armonizzazione della pianificazione di settore agli strumenti di pianificazione generale”.

“Soprattutto in questi momenti, profondamente e anche drammaticamente segnati dall’emergenza pandemia è necessario confrontarsi e aprirsi alle esigenze degli operatori commerciali - ha concluso l’assessore Serena Tonel – per cercare di individuare e prefigurare insieme quelle le linee guida che possono e devono costituire il presupposto essenziale per lasciare alle spalle questa crisi e per guardare alle possibili soluzioni di rilancio e sviluppo della nostra città e del suo territorio”.

Dopo l’incontro di oggi pomeriggio, ci sarà ancora una decina di giorni di tempo per raccogliere ulteriori osservazioni. L’iter formale vedrà quindi i previsti passaggi per l’approvazione da parte della Giunta e poi del Consiglio comunale.

COMTS-GC

Presentato in videoconferenza a associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e associazioni di tutela dei consumatori il piano del commercio promosso dal Comune di Trieste che armonizza e riordina l’esistente