null Nuovamente utilizzabile a partire da lunedì 27 gennaio, in una veste rinnovata, più ordinata e organizzata, l'area di parcheggio per auto e motocicli tra gli stadi “Rocco” e “Grezar”.
24 gennaio 2020

Nuovamente utilizzabile a partire da lunedì 27 gennaio, in una veste rinnovata, più ordinata e organizzata, l’area di parcheggio per auto e motocicli tra gli stadi “Rocco” e “Grezar”.

Dedicata prioritariamente agli utenti della nostra “Cittadella dello sport”. L’assessore alla Valorizzazione Immobiliare Lorenzo Giorgi: “torna disponibile uno spazio importante al servizio di chi pratica o lavora per lo sport”   
Nuovamente utilizzabile a partire da lunedì 27 gennaio, in una veste rinnovata, più ordinata e organizzata, l’area di parcheggio per auto e motocicli tra gli stadi “Rocco” e “Grezar”.

 Sarà nuovamente utilizzabile a partire da lunedì 27 gennaio, stavolta in una veste rinnovata, più ordinata e organizzata, l'area di parcheggio per autoveicoli e motocicli sussistente nel piazzale compreso tra gli stadi “Rocco” e “Grezar” (con ingresso da via Valmaura - via dei Macelli).     

Si tratta di un ampio spiazzo che già veniva impiegato in precedenza a tal fine ma che fino a poco tempo fa (quando venne poi del tutto interdetto per consentire l'esecuzione degli importanti lavori di adeguamento delle due strutture sportive, conclusi nel novembre 2019) era utilizzato in maniera piuttosto disordinata e irrazionale.     

Ora, dopo un intervento portato avanti “in economia”, direttamente dagli Uffici comunali della Gestione Patrimonio Immobiliare, l'area sarà maggiormente e più efficacemente “disciplinata”, anche grazie a una precisa individuazione dei posti disponibili ottenuta mediante la tracciatura di stalli di posteggio opportunamente disposti e la collocazione di una adeguata segnaletica.     

Stalli che, come ha annunciato oggi il competente Assessore comunale alla Valorizzazione Immobiliare Lorenzo Giorgi, intervenendo sul posto assieme al tecnico dell'Ufficio Impianti Sportivi del Servizio Gestione Patrimonio Immobiliare del Comune Giorgio Pross e al Vicepresidente del Comitato Regionale del CONI Francesco Cipolla, saranno 56 per le automobili, dei quali 2 riservati ai disabili, 4 per i mezzi di servizio e le ambulanze e ben 43 per i motocicli.     

Il posteggio sarà utilizzabile con orario da lunedì a venerdì dalle 7 alle 19.45, sabato dalle 7 alle 12.45, domenica e festivi chiuso. Da rilevare che tutti i veicoli che rimarranno all'interno dell'area dopo l'orario di chiusura potranno essere ritirati solo il giorno lavorativo successivo, con la riapertura dell'impianto sportivo.     

Il “nuovo” parcheggio è stato in effetti “pensato” e dedicato – ha spiegato l'Assessore Giorgi – in modo più specificamente 'mirato' alle esigenze delle diverse tipologie di utenti dello stadio “Rocco” e del vicino “Grezar”. Ovvero per agevolare innanzitutto la sosta degli atleti che frequentano le due strutture, dei genitori o comunque accompagnatori dei ragazzi che usufruiscono delle palestre, o di chi lavora nelle strutture e negli uffici delle società e organismi sportivi (collocati questi in particolare al "Rocco").     

Questo parcheggio non è stato dunque concepito – ha precisato ancora Giorgi – per essere fruibile indiscriminatamente da chiunque, ma – come detto - per essere disponibile e al servizio prioritario di chi pratica o lavora per lo sport. Inoltre – così ancora l'Assessore - operando in un'area “racchiusa”, il parcheggio non rientra nelle normative del Codice della Strada e per questo motivo il Comune si riserva di diramare a breve alcune opportune norme per il puntuale e miglior utilizzo dello stesso nel senso “sportivo” appena indicato; norme che arriveranno a prevedere anche la rimozione, con addebito delle relative spese, ai proprietari dei veicoli impropriamente posteggiati.     

“Ciò che è comunque importante e significativo – ha concluso l'Assessore Giorgi – è l'aver messo mano a una situazione che necessitava almeno di una prima forma di regolamentazione e di miglior uso di questo spazio. E ciò nella piena convinzione che tutto quanto noi facciamo per favorire e incrementare il più possibile lo sport, ogni sport – e complessivamente non è poco, ai vari livelli e con le più diverse modalità, anche mediante provvedimenti forse minimi come questo – rappresenta un concreto contributo per dare maggior forza e “ali” a tutti i nostri sport, in una delle città più sportive d'Italia, sviluppando sempre più la sua fondamentale funzione sociale, civile ed educativa, ma anche, come a tutti noto, di supporto alla miglior salute di ogni individuo.”     

Un vivo ringraziamento per questo pur semplice provvedimento realizzato dal Comune è stato espresso dal Vicepresidente del CONI regionale Francesco Cipolla che ha rimarcato come il riordinamento di quest'area fosse più che opportuno, e atteso e auspicato da molti utenti della nostra “cittadella dello sport”.

COMTS – FS