null Lo spettacolo “Antigone” rivisto e messo in scena dai ragazzi del Liceo F.Petrarca
25 maggio 2019

Lo spettacolo “Antigone” rivisto e messo in scena dai ragazzi del Liceo F.Petrarca

Se ne parla lunedì 27 maggio, alle 18.00, nella Sala Comunale Fittke, nell’ambito delle attività svolte di alternanza scuola lavoro
Lo spettacolo “Antigone” rivisto e messo in scena dai ragazzi del Liceo F.Petrarca

Lunedì 27 maggio, alle ore 18.00, nella sala Fittke di Piazza Piccola 3, si terrà una conversazione che illustrerà le attività di Alternanza Scuola Lavoro svolte dai ragazzi della classe 1B del Liceo classico linguistico Francesco Petrarca in collaborazione con l’Associazione Ludodramma e il PAG Progetto Area Giovani del Comune di Trieste, e introdurrà i temi dello spettacolo ANTIGONE.

Il progetto di Alternanza Scuola Lavoro voleva in primo luogo favorire l’apprendimento organizzativo e migliorare la capacità di comunicazione interpersonale e di attività di squadra. È stata fornita ai ragazzi una base teorica sull’ideazione, progettazione e gestione di un evento culturale a 360°. Lezioni frontali, nella prima parte del progetto, hanno permesso l’acquisizione di specifiche conoscenze e competenze nell’ambito dell’organizzazione di eventi culturali, in particolare quelli legati all’ambito teatrale. Nella seconda parte, invece, i ragazzi hanno lavorato a stretto contatto con il loro compagni del gruppo di teatro classico per la promozione e l’organizzazione di un evento di valorizzazione del Liceo stesso realizzando un comunicato stampa per lo spettacolo: ANTIGONE Il Teatro Romano apre le sue porte alla (piccola) comunità del Liceo Francesco Petrarca: il 30 maggio, alle ore 18.30, presso il Teatro Romano di Trieste, andrà in scena “Antigone” della compagnia di teatro classico del Liceo Classico Linguistico Francesco Petrarca, per la regia di Carla Oriani, studentessa del Lice. Ispirandosi all’edizione di “Antigone” di Anouilh e all’originale tragedia greca di Sofocle, la regista ha voluto riproporre il mito secondo una sua visione personale pur mantenendone le linee guida principali, affinché lo spettacolo potesse essere fruibile a un pubblico più moderno e vasto possibile. Particolare la scelta di far interpretare il personaggio di Antigone da una figura maschile. La giovane regista, infatti, ha preferito andare oltre al tema della rivalità uomo-donna come fulcro dell’opera.

Lo spettacolo punta a suscitare riflessione su questioni atemporali quali il forte legame fra sorelle (Antigone e Ismene) e l’intenso conflitto generazionale tra padre e figlio (Creonte ed Emone). Già il 22 maggio la compagnia è stata impegnata in una rappresentazione di “Antigone” in un contesto internazionale : il Festival del Teatro Classico dei Giovani a Palazzolo Acreide, antica Akrai (Siracusa), arrivato quest’anno alla 25° edizione.

Grazie alla collaborazione tra la Sovrintendenza e il Liceo si è resa possibile, per il terzo anno di fila, l’apertura di un luogo suggestivo come il Teatro Romano dove mettere in scena la replica triestina dello spettacolo frutto di un lavoro di un intero anno scolastico. Causa l’attuale impossibilità di aprire al pubblico il monumento, l’evento sarà riservato alla comunità del Liceo Petrarca. Tra gli obiettivi a lungo termine c’è quello di poter riaprire questo splendido monumento in occasione di uno spettacolo di teatro classico offerto a un pubblico più numeroso.


Comts