null Le avventure di Huckleberry Finn
02 aprile 2019

Le avventure di Huckleberry Finn

Ultimo incontro del ciclo storie di carta e celluloide alla mediateca di via roma 19, domenica 7 aprile, dalle 17.00 alle 18.30

Domenica 7 aprile, dalle ore 17.00 alle 18.30, ultimo incontro dedicato ai ragazzi dai 10 ai 13 anni del ciclo Storie di carta e celluloide promosso da Trieste Science + Fiction Festival, Mediateca de La Cappella Underground col Sistema Bibliotecario Giuliano negli spazi della Mediateca in Via Roma 19.

Dopo le atmosfere fantasy de La Storia Infinita e quelle lugubri di Dracula si prosegue con Le avventure di Huckleberry Finn (Mark Twain, 1884)

Ernest Hemingway diceva: “Tutta la letteratura americana moderna discende da un libro di Mark Twain intitolato Huckleberry Finn”. Il seguito de Le avventure di Tom Sawyer (1876) venne pubblicato per la prima volta nel 1884 e oggi è senza dubbio uno dei testi imprescindibili della narrativa per ragazzi. L’appassionante viaggio di Huckleberry Finn a bordo di una zattera lungo il fiume Mississipi per fuggire dalle convenzioni e dalle gabbie della normale vita civile diventa un pretesto per raccontare un’umanità lasciata ai margini, vista con gli occhi e l’energia di un ragazzino. Anche in questo caso dal romanzo di Mark Twain sono stati tratti diversi film, quasi tutti più o meno omonimi, che attraversano tutta la storia del cinema: esistono adattamenti del 1918, del 1920, del 1931, del 1939, del 1955, e più recenti. Tra i più celebri però si ricordano sicuramente Le avventure di Huck Finn di Michael Curtiz (1960) e, più di trent’anni dopo, il film omonimo targato Walt Disney e diretto da Stephen Sommers (1993). La zattera è pronta, non ci resta che salpare.


 

COMTS