null L'8CEM e l'ESOF fanno da ponte tra Pirano e Trieste.Siglato nella cittadina del litorale sloveno, dai sindaci Roberto Dipiazza e Denio Zadković e dai rappresentanti del mondo della scienza, un innovativo accordo di collaborazione fra le due città e le loro istituzioni scientifiche
03 ottobre 2019

L’8CEM e l’ESOF fanno da ponte tra Pirano e Trieste.

Siglato nella cittadina del litorale sloveno, dai sindaci Roberto Dipiazza e Đenio Zadković e dai rappresentanti del mondo della scienza, un innovativo accordo di collaborazione fra le due città e le loro istituzioni scientifiche.
L’8CEM e l’ESOF fanno da ponte tra Pirano e Trieste.

Un “passaggio” significativo nel rafforzamento dei rapporti culturali, di vicinato e di collaborazione in tutti i settori fra i Comuni di Trieste e di Pirano si è concretizzato oggi pomeriggio nel Municipio della cittadina del Litorale sloveno dove, nella bella Sala del Tintoretto che ospita le sedute del Consiglio Comunale e un importante pregiato dipinto del grande artista veneto (“Maria con il bambino e i padri della città di Pirano”), si è svolta la cerimonia della firma dell'Accordo di collaborazione tra gli organizzatori del prossimo 8° Congresso Europeo di Matematica (8ECM) che si terrà dal 5 all'11 luglio 2020 al Centro Congressi del Grand Hotel Bernardin (in località Portorose) e dell'EuroScience Open Forum-ESOF 2020 che come noto si svolgerà anch'esso a inizio luglio a Trieste, nonché tra i Sindaci dei due Comuni ospitanti gli eventi, considerati entrambi come forti volani per il massimo rilancio dei rispettivi territori e come nuovo e ulteriore fattore di potenziamento della cooperazione transfrontaliera, supportata dalla collaborazione fra le rispettive Istituzioni scientifiche.

 

In tal senso il Protocollo d'Intesa, che prevede appunto un mutuo rapporto e proficue forme di coordinamento nel momento in cui, nel luglio del prossimo anno, sia Pirano-Portorose che Trieste si troveranno a ospitare due manifestazioni scientifiche di grande rilievo europeo e internazionale, anche con una grande partecipazione di persone (2000 da tutto il mondo attese a Pirano per l'8ECM, molte migliaia per l'ESOF di Trieste), è stato siglato non solo dai presidenti delle due kermesse scientifiche, il triestino prof. Stefano Fantoni e lo sloveno prof. Tomaž Pisanski, ma anche appunto dai due primi cittadini, Roberto Dipiazza di Trieste e Đenio Zadković di Pirano, alla presenza di docenti e rappresentanti dell'Università del Litorale-Primorska di Capodistria.

 

Va detto che davvero entusiastica è stata l'accoglienza del Sindaco di Pirano Zadković che ha parlato di “una grande opportunità per portare avanti assieme, a partire da questa importante occasione legata alla scienza, un ben più rilevante progetto comune, che deve essere il 'nostro' progetto per lo sviluppo dei nostri territori. Per questo – ha detto – l'odierna firma di questo Protocollo è un grande onore ma anche un momento concreto molto importante per le nostre Città”.

 

Il Sindaco Dipiazza, rivolgendosi al collega sloveno e agli scienziati presenti, ha sottolineato come debba essere un “motivo di vero orgoglio per tutti noi il fatto che nel 2020 le principali realtà di questa nostra area vivranno assieme un momento capace di portarci delle grandi opportunità: Trieste con l'ESOF, Pirano e l'intero Litorale con il Congresso Europeo di Matematica, e ciò mentre la vicina Fiume sarà Città Europea della Cultura. E' evidente che una sapiente collaborazione tra di noi, mettendo “in rete” tutte le nostre straordinarie attrattive e le grandi bellezze di cui disponiamo, non potrà che massimizzare i frutti positivi di questi avvenimenti, portando a noi tutti grandi benefici in termini di turismo e notorietà internazionale, oltre che naturalmente di maggiori e proficui rapporti scientifici fra i nostri Istituti di eccellenza. Perciò lavoriamo assieme !” è stato l'incitamento finale di Dipiazza.

 

Dal canto loro i rappresentanti della scienza hanno ben sottolineato la rilevanza dei rispettivi avvenimenti: il prof. Tomaž Pisanski rimarcando come l'8° Congresso Europeo di Matematica (8ECM), organizzato dall'Università del Litorale in collaborazione con l'Università di Lubiana e con tutte le istituzioni operanti nel settore matematico in Slovenia, sarà indubbiamente il più importante evento matematico internazionale dell'anno e uno dei principali eventi scientifici nella storia della Slovenia, con la partecipazione di studiosi matematici di fama mondiale, tavole rotonde, laboratori, mostre (tra le quali una mostra storico-matematica di francobolli da parte del filatelista e celebre matematico prof. Robin Wilson) e riservando una notevole attenzione proprio al programma di eventi collaterali che si propone una “popolarizzazione” della matematica, anche per avvicinare le generazioni più giovani.

 

Il prof. Stefano Fantoni dal canto suo ha ricordato come l'ESOF 2020 di Trieste sarà la più importante manifestazione europea nell'ambito delle ricerche e delle innovazioni, cui parteciperanno non solo scienziati ma rappresentanti del mondo imprenditoriale, autorità pubbliche, educatori, industriali e giornalisti di tutto il mondo. Per Trieste un'opportunità eccezionale per ulteriormente valorizzare il proprio ruolo nell'ambito dello spazio europeo mediante i suoi centri scientifici e di ricerca. “E sarà anche un'occasione per noi – ha detto rivolto ai colleghi e alle autorità slovene – per accrescere sinergie e reciproca collaborazione, anche oltre il 2020, poiché molte cose ci uniscono e le potremo ulteriormente sviluppare.”

 

Ha concluso il Sindaco Dipiazza proponendo, per offrire un segno distintivo di questa nuova collaborazione, un grande evento musicale da realizzarsi nella piazza centrale di Pirano con la partecipazione dell'Orchestra del Teatro “Verdi” di Trieste, anche quale “annuncio-richiamo” propedeutico allo svolgimento delle grandi assise scientifiche delle due Città, mentre per l'ESOF – ha aggiunto – “stiamo lavorando per una “ripetizione” di quello storico incontro dei tre Presidenti di Italia, Slovenia e Croazia che aprì, nel 2010, una nuova pagina nella storia dei nostri rapporti.” “Comincia fra noi una grande collaborazione”, ha affermato infine Dipiazza firmando il Protocollo d'Intesa.

 

 

COMTS - FS