null Intitolata al prof. Norberto Tonon la palestra della scuola secondaria di primo grado “Pietro Addobbati” in salita di Gretta
04 maggio 2021

Intitolata al prof. Norberto Tonon la palestra della scuola secondaria di primo grado “Pietro Addobbati” in salita di Gretta

E’ stata intitolata al prof. Norberto Tonon la palestra della scuola secondaria di primo grado “Pietro Addobbati” nel corso di una breve sentita cerimonia che ha avuto luogo all’esterno, nel campo sportivo antistante, nel rispetto delle norme anti-Covid
Intitolata al prof. Norberto Tonon la palestra della scuola secondaria di primo grado “Pietro Addobbati” in salita di Gretta

Vi hanno preso parte il Sindaco Roberto Dipiazza con l’Assessore comunale a Scuola, Educazione Angela Brandi, la dirigente scolastica Chiara Pocecco, la moglie di Norberto Tonon, signora Genzi, i nipoti Olimpia e Antonio, il fratello di Pietro Addobbati, Vincenzo, il Parroco di Gretta, Don Angelo, la promotrice dell’iniziativa prof. Tiziana De Monte, i colleghi e gli ex-alunni.

“Dal 1972 al 2004, il professor Norberto Tonon è stato un insegnante di educazione fisica nella scuola Addobbati, ma soprattutto un grande promotore e sostenitore di importanti obiettivi umani e didattici per la valorizzazione e la sana crescita di molti studenti – ha detto il Sindaco Dipiazza nel ricordare la figura di un insegnante sempre molto amato da colleghi ed alunni -. Il suo prezioso impegno si è sviluppato nel favorire l'autostima, nel facilitare l'inserimento scolastico, sociale dei ragazzi, nel far emergere le problematiche trovando le conseguenti opportune soluzioni e ancora nel saper superare i limiti e favorire lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno. I suoi metodi, il suo essere insegnante e maestro – ha aggiunto Dipiazza – sono un modello per tutti noi, che siamo impegnati nel voler veder ben crescere quelle nuove generazioni che rappresentano e sono il futuro importante della nostra Trieste. Che questa palestra a lui dedicata sia sempre luogo di vita, di sport e di sana e aperta crescita”.

Parole di stima ribadite dall’Assessore Brandi, che ha sottolineato la volontà del Comune nell’aver riconosciuto subito “l’alto valore di un insegnante di educazione fisica che concepiva la scuola in veste innovativa, che ha dedicato la sua vita, al di là degli orari, alla scuola e ai suoi studenti i quali andavano seguiti e compresi anche nello spirito. Mai più opportuna è oggi questa intitolazione, e gli amici presenti sono la dimostrazione tangibile, anche a distanza di anni, dell’affetto e della stima ancora vivi nei confronti di Norberto”.

Ringraziamenti a tutti coloro che si sono prodigati e hanno collaborato, tra cui anche l’Assessore Giorgi, per la realizzazione di questa iniziativa della scuola Addobbati, avviata con un iter già nel 2017 e recepita dall’odierna Amministrazione comunale, sono stati rivolti dalla dirigente Pocecco e dalla prof. De Monte. Un grazie di cuore da parte della signora Genzi, visibilmente commossa, è infine stato espresso al Sindaco e a tutti i presenti, in particolare agli ex-alunni: “La loro presenza qui oggi è un segno indelebile di quanto valore ha lasciato il loro insegnante nelle loro vite”.

Dopo la benedizione e un breve ricordo da parte di Don Angelo, a conclusione, i nipoti di Norberto, Olimpia e Antonio, hanno scoperto la targa collocata all’esterno della palestra dedicata a un insegnante che è tuttora nella memoria di chi lo ha conosciuto e rimarrà ancora un esempio straordinario per i futuri giovani studenti.

 

Comts/RF