null Interventi di manutenzione in diverse scuole cittadine: asili nido, scuole d’infanzia, primarie e anche ricreatori
26 aprile 2021

Interventi di manutenzione in diverse scuole cittadine: asili nido, scuole d’infanzia, primarie e anche ricreatori

Sono in fase di realizzazione e alcuni già in fase di conclusione gli interventi di manutenzione in diverse scuole cittadine (asili nido, scuole d’infanzia, primarie e ricreatori). 
    Gli interventi manutentivi hanno  riguardato: 
La sistemazione dei servizi igienici al pianoterra della Scuola Media De Tommasini 9.850,00 
Il rifacimento della centralina di rivelazione incendi della Scuola Primaria Padoa 9.515,00 
La sistemazione del sistema rilevamento incendi del Nido Semidimela 4.513,00 
La sistemazione di 3 gruppi di servizi igienici, sistemazioni varie, sostituzione rete giardino, potatura alberi della Scuola Primaria Finzgar 9.756,00
La sistemazione di pavimentazione e percorsi delle aree esterne in corrispondenza delle vie di uscita della Scuola Primaria Foschiatti 15.569,00 
Opere di sistemazione pavimentazione esterna del Ricreatorio Cobolli 7.632,00 
Ritinteggiatura di vari locali del Ricreatorio Stuparich 2.818,00 
Sistemazione degli spandimenti di fognatura e canale scolo esterno della Scuola d’Infanzia Altura 7.000,00 
Sistemazione palestra e bagni all’ ex Carducci 8.678,00 
Somma d’urgenza per la messa in sicurezza dei solai delle Scuole Primarie Laghi, Manna e Rossetti 27.000,00 €
    Gli Assessori ai Lavori Pubblici Elisa Lodi e all’Educazione Angela Brandi esprimono la loro soddisfazione nell’aver avviato e realizzato in questi mesi alcuni lavori necessari alle strutture scolastiche e ricreative che da tempo attendevano piccoli ma significativi interventi manutentivi. “Nel contempo – specificano gli Assessori - continua l’impegno per la messa in sicurezza e la ristrutturazione del rilevantissimo numero di edifici educativi e scolastici di cui il Comune di Trieste è proprietario, oltre la metà dei quali risalenti all'inizio del secolo scorso.  Per questo motivo - aggiungono - stiamo continuando a lavorare sul piano delle opere che prevede, in continuità con gli anni scorsi, la destinazione della grande maggioranza delle risorse, oltre 47 milioni, destinati all'edilizia scolastica, a dimostrazione di come la scuola sia al centro dell'attenzione dell'amministrazione comunale, non solo sul piano educativo e didattico, ma anche per garantire benessere e sicurezza ai bambini e ai ragazzi nella loro frequenza scolastica”.

Comts