null Indispensabile incertezza ... colore necessario
07 febbraio 2020

Indispensabile incertezza ... colore necessario

Da mercoledì 12 febbraio aperta la mostra dell’artista Laureen Crossman alla Sala Comunale d’Arte
Indispensabile incertezza ... colore necessario

“Indispensabile incertezza ... colore necessario". Questo è il titolo della mostra d'arte della pordenonese Laureen Crossman che da mercoledì 12 febbraio verrà aperta nella Sala Comunale d'Arte di Trieste in Piazza dell'Unità d'Italia 4.

La maggior parte delle opere che si potranno ammirare sono incisioni dalle svariate tecniche esecutive: acquaforte, acquatina, punta secca, cera molle e tecniche miste. Cortecce taglienti, rami contorti e radici aggrovigliate sono protesi a cercare la luce attraverso il buio. Una brezza rapisce foglie perdute, e sguardi nascosti osservano lo spettatore. Sono solo alcune delle immagini che si potranno ammirare, tutte tratte dalla Natura. È lei infatti l'unica protagonista della scena artistica della Crossman, che racconta, attraverso di essa, la sua instancabile ricerca interiore. Il segno, bianco e nero, duro e gestuale, risulta dal taglio sulla lastra di zinco. Gesto simbolico e necessario questo, rivolto a trasformare l'incertezza della realtà in armonia contemplativa. Con lei poi c'è il colore, con cui ama rappresentare immagini fiabesche attraverso sicure pennellate di tempera e acquarello. Una necessaria leggerezza di un attimo fuggente e sereno.

L’esposizione, a ingresso libero, sarà visitabile sino al 8 marzo 2020, tutti i giorni con orario feriale e festivo 10-13 | 16-20.

 

COMTS