null Incontro del Sindaco Roberto Dipiazza con il neo-presidente della Fondazione Italiana Fegato, Decio Ripandelli
16 luglio 2020

Incontro del Sindaco Roberto Dipiazza con il neo-presidente della Fondazione Italiana Fegato, Decio Ripandelli

Nel corso del colloquio sono stati affrontati vari temi collegati allo sviluppo e rilancio turistico-economico di Trieste, riferiti al Porto Nuovo e al Porto Vecchio
Incontro del Sindaco Roberto Dipiazza con il neo-presidente della Fondazione Italiana Fegato, Decio Ripandelli

Il Sindaco Roberto Dipiazza ha ricevuto in Municipio il Presidente della Fondazione Italiana Fegato (FIF), Decio Ripandelli, che era accompagnato dal Direttore Scientifico della Fondazione, prof. Claudio Tiribelli, il quale, nel 2018, era stato insignito del Sigillo Trecentesco della Città da Dipiazza in occasione del decennale dell’ente, “per la grande dedizione nel campo della formazione dei giovani ricercatori e per la capacità di far diventare la FIF di Trieste il centro di un network internazionale”.

Decio Ripandelli, che si è insediato di recente quest’anno, alla Presidenza del FIF, l’ente di formazione e ricerca no-profit riconosciuto dal MIUR, specializzato nello studio sulle malattie epatiche e patologie correlate, con riferimento specifico allo studio della fisiologia e patologia dell’organo, la ricerca di nuovi metodi diagnostici e di nuovi approcci terapeutici. Ripandelli collabora con diverse organizzazioni a livello internazionale, anche con un continuo scambio di giovani ricercatori, scienziati e dottorandi che arrivano alla Fondazione per incrementare la loro esperienza e condividere le loro competenze; ha inoltre ricoperto diversi incarichi spesso collegati a progetti delle Nazioni Unite: fino al 2015, alla Direzione delle Relazioni Internazionali dello International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (ICGEB) e delle sue tre Componenti, ubicate a Trieste, New Delhi e Cape Town, nonchè dal 2016 al 2017 in qualità di Direttore Generale ad interim dell’Università Popolare di Trieste. Attualmente è docente a contratto all’Università degli Studi Internazionali di Roma al Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Internazionale – Indirizzo Relazioni Internazionali “Accountability of International Organizations and NGOs”, nel campo della governance, gestione e controllo, finanziario, amministrativo e programmatico, di organismi internazionali e non governativi.

Nel corso del colloquio sono stati affrontati vari temi collegati allo sviluppo e rilancio turistico-economico di Trieste, riferiti al Porto Nuovo e al Porto Vecchio, sottolineati dal Sindaco Dipiazza che ha anche ricordato la recente visita congiunta dei Presidenti Mattarella e Pahor e quella odierna dei Sindaci dei Comuni sloveni della costa istriana nell’ottica di rafforzamento dei rapporti anche scientifici e culturali nell’area dell’Alto Adriatico. Centralità, è stato concordato, che si riferisce al ruolo di Trieste quale rilevante ‘Città della Scienza’. In questo contesto sono stati ribaditi gli ambiziosi particolari programmi portati avanti con grande impegno da parte della Fondazione Italiana Fegato anche a livello internazionale, che, tra le numerose attività svolte, sta creando una rete specifica sulle patologie commissionata dalle Filippine e nel contempo sta promuovendo rapporti importanti con i Centri oncologici del Sud Italia, oltre alla stretta collaborazione instaurata con il prof. Fantoni per la parte medica di Esof, curata dalla FIF.

 

Comts/RF