null I bambini delle Scuole dell’infanzia comunali di Trieste allo scoprimento di “Alice” il “sardone barcolano”.

I bambini delle Scuole dell’infanzia comunali di Trieste allo scoprimento di “Alice” il “sardone barcolano”.

Venerdì 4 ottobre, alle ore 10.30, in piazza dell'Unità, 500 piccoli frequentatori delle materne parteciperanno  all’inaugurazione del grande pesce di plastica, portando i loro lavori di riciclo  
I bambini delle Scuole dell’infanzia comunali di Trieste allo scoprimento di “Alice” il “sardone barcolano”.

In occasione della “Barcolana 51” l’Assessorato alla Scuola, Educazione, Università e Ricerca del Comune di Trieste ha organizzato l’iniziativa “Salutiamo Alice” espressamente dedicata ai piccoli frequentatori delle Scuole dell’Infanzia comunali.     

In tal senso quasi 500 bambini delle “materne” parteciperanno venerdì  4 ottobre, alle ore 10.30, in piazza dell'Unità, all’inaugurazione di “Alice”, il “sardone barcolano” di dieci metri ottenuto riutilizzando circa diecimila bottiglie di plastica raccolte sul territorio durante l’estate.

L'inconsueta installazione artistica è nata – come noto - per sensibilizzare e sostenere la raccolta differenziata delle plastiche e dimostrare come anche uno scarto possa generare arte e bellezza.          

E proprio l'educazione ambientale – sottolinea l’Assessore comunale alla Scuola ed Educazione Angela Brandi - è uno dei temi portanti che fa da sfondo alle progettualità didattico- formative dei Servizi Educativi del Comune di Trieste, che in materia di sostenibilità ambientale promuovono e sostengono da anni progetti legati al riciclo e al riutilizzo dei materiali nei laboratori espressivo-manuali.     

I bambini delle Scuole dell’Infanzia hanno appunto lavorato su queste tematiche in queste settimane e venerdì mattina sarà la miglior occasione per presentare e consegnare i loro lavori all’Assessore Brandi e al Presidente della “Barcolana” Mitja Gialuz in concomitanza con lo “scoprimento” del grande pesce di plastica.     

Anche questo vorrà essere un gesto simbolico di rispetto e tutela del mare da trasmettere alle nuove generazioni.

COMTS – FS