null Giovani dell’oratorio di Nembro (Bergamo) a Trieste in bicicletta per sensibilizzare sulla sicurezza post Covid e sulla voglia di ripartire
18 agosto 2020

Giovani dell’oratorio di Nembro (Bergamo) a Trieste in bicicletta per sensibilizzare sulla sicurezza post Covid e sulla voglia di ripartire

Un viaggio in bicicletta di sette giorni che li ha visti percorrere oltre 600 Km con tappe a Brescia, Verona, Padova, Treviso, Pordenone, Udine per arrivare infine a Trieste,dove sul molo Audace sono stati salutati e accolti dall’assessore comunale alla Cultura e Sport.
Giovani dell’oratorio di Nembro (Bergamo) a Trieste in bicicletta per sensibilizzare sulla sicurezza post Covid e sulla voglia di ripartire

Sono un gruppo di sette giovani dell’Oratorio di Nembro, un piccolo paese di 12.000 abitanti in provincia di Bergamo, divenuto tristemente noto nei mesi scorsi per essere stato uno dei centri tra i più colpiti dal Covid, con ben 188 morti in poco più di due mesi. Guidati da don Matteo Cella e con un paio di accompagnatori, questi giovani hanno voluto così lanciare un messaggio di speranza e volontà di ripresa, un modo per ripartire sempre in sicurezza, guardando con fiducia alla vita.

Dando il benvenuto a don Matteo e al gruppo giovanile di Nembro, l'assessore alla Cultura e Sport ha consegnato il tradizionale gagliardetto con l'alabarda di Trieste, evidenziando il valore di questo viaggio di ripresa e speranza, che diventa per questi ragazzi anche un’importante esperienza di vita.

Prima di ripartire e fare ritorno a casa, il gruppo di Nembro visiterà i luoghi più suggestivi e significativi della nostra città.

COMTS-GC