null Giornata internazionale della donna 2019
05 marzo 2019

Giornata internazionale della donna 2019

Conciliare tempi di famiglia e lavoro della donna, in condizioni di parità, attraverso un’opera capillare di sensibilizzazione che il Comune di Trieste, assieme ai partner delle numerose diverse iniziative in programma in occasione della ricorrenza dell’8 marzo, promuove costantemente con i progetti delle Pari Opportunità, ma anche attraverso le Politiche Sociali e la Polizia Locale

Un percorso che, nelle diversità di linguaggi del programma presenta tanti spunti di riflessione sulla situazione della donna oggi, nella nostra società, per una ricorrenza che propone tanti argomenti all’attenzione di tutti, condivisi di pari passo tra associazioni e istituzioni locali, e su cui siamo impegnati per tutto l’anno”.
E’ quanto espresso dall’assessore comunale alle Pari Opportunità Serena Tonel nell’introdurre la conferenza stampa di presentazione delle iniziative tenutasi stamane nella Sala Tergeste Municipale in occasione della Giornata internazionale della donna 2019, alla quale sono intervenuti le rappresentanti delle Associazioni partecipanti: per la Civica Orchestra di fiati “G.Verdi”, il direttore musicale Matteo Firmi; per l’Associazione Muse Orfane, Silvia Lorusso Del Linz; per il Conservatorio Tartini, Rossella Lucchini del CUG (Comitato Unico Garanzia) del Tartini; per il CUG comunale, la presidente Barbara Borsi; per la Consulta Immigrati Markovic Milica e Maria Kochetkova del Gruppo Expats; per la Consulta Femminile, la presidente del Concorso Carla Mocavero; per la Casa Internazionale della Donna, la presidente Patrizia Saina; per il GOAP, la vicepresidente Imma Tromba; per la Consulta della Famiglia, la presidente Gabriella Giusti; per il Comitato Diritti Civili delle prostitute, Maria Pia Covre; per il Comitato mani dell’Amicizia, Elisabetta Schiavon; per il Trieste Flute Ensemble Ettore Michelazzi; per la Polizia di Stato, la Commissario Capo dott. Chiara Ippoliti.

Patrizia Saina ha voluto ricordare la recente scomparsa Melita Richter, sociologa e docente universitaria, saggista e poeta, tra le prime fondatrici della Casa Internazionale delle Donne.
E’ stato quindi illustrato l’ampio programma in calendario da giovedì 7 marzo a sabato 20 aprile, nonché le collaterali della Commissione Pari Opportunità: lettura della Convenzione di Istanbul nelle scuole e sviluppo del progetto “Campagna dinamica di sensibilizzazione sugli stereotipi di genere” con l’affissione di manifesti presso strutture e uffici comunali, enti e scuole; inoltre la Consulta della Famiglia al PAG Toti, il 16 e 23 marzo, terrà dei laboratori mirati sull’incontro “mamma e figlia”.
Sempre nell’ambito delle iniziative collaterali, è stato anche annunciato il continuo impegno della Polizia di Stato per contrastare la violenza contro le donne, in particolare con il progetto “…Questo non è amore”, promosso dalla Direzione centrale anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza.
Con l’obiettivo di aiutare le donne che subiscono atti di violenza affinché superino la paura rompendo la fitta rete di isolamento e vergogna.
Per l’occasione, nelle piazze e nei rioni della città, nella giornata dell’8 marzo il camper della Polizia di Stato sarà presente con a bordo il Personale di Polizia specializzato nel fornire informazioni e conforto a chi ha ancora esitazione a denunciare le violenze subìte (negli orari: dalle 9 alle 10.30, a Roiano, in piazza Tra i Rivi; dalle 11 alle 12 in Campo San Giacomo e dalle 12.30 alle 13.30 in piazza Garibaldi).

Giornata internazionale della donna 2019