null Domenica 7 aprile, alle ore 11, al Civico Museo d'Arte Orientale (via san sebastiano 1), quinto e ultimo appuntamento del ciclo “Ispirazioni dal Sol Levante: la vita oltre l'oggetto. Storia, cultura, arte e teatro del Giappone nelle opere del Civico Museo d’Arte Orientale”.
05 aprile 2019

Domenica 7 aprile, alle ore 11, al Civico Museo d’Arte Orientale (via san sebastiano 1), quinto e ultimo appuntamento del ciclo “Ispirazioni dal Sol Levante: la vita oltre l’oggetto. Storia, cultura, arte e teatro del Giappone nelle opere del Civico Museo d’Arte Orientale”.

Su “Onnagata. Il labirinto dei generi nel teatro giapponese” l'incontro con la scrittrice e nipponista Carmen Covito. L'iniziativa organizzata dal Comune in collaborazione con l'Associazione Yūdansha Kyōkai-Iwama Aikidō di Trieste (YKIAT)

Quinto e ultimo appuntamento, domenica 7 aprile, alle ore 11, al Civico Museo d'Arte Orientale di Trieste (via San Sebastiano 1, attiguo a piazza dell'Unità), con il ciclo di conferenze domenicali intitolato “Ispirazioni dal Sol Levante: la vita oltre l'oggetto. Storia, cultura, arte e teatro del Giappone nelle opere del Civico Museo d’Arte Orientale”, proposto e organizzato dall'Assessorato alla Cultura del Comune-Servizio Musei e Biblioteche in collaborazione con l'Associazione triestina Yūdansha Kyōkai-Iwama Aikidō (YKIAT) e curato da Giovanna Coen, responsabile della Sezione Cultura dell'Associazione.

Questo ultimo incontro sarà tenuto dalla scrittrice e nipponista Carmen Covito, sul tema “Onnagata. Il labirinto dei generi nel teatro giapponese”.

Nel teatro Kabuki il termine "Onnagata" indica gli attori specializzati nei ruoli femminili. La loro arte, formalizzata tre secoli fa da grandi interpreti come Ayame Yoshizawa, costituisce ancora oggi uno degli aspetti più affascinanti del teatro giapponese e nel corso del tempo ha lasciato tracce profonde nella sensibilità del Giappone, ispirando i pittori ukiyo-e ampiamente rappresentati nel Civico Museo d’Arte Orientale di Trieste, ma anche scrittori moderni come Yukio Mishima e persino fenomeni della cultura pop contemporanea.

Carmen Covito è nota per un romanzo di successo, “La bruttina stagionata” (Premio Bancarella 1993), dal quale sono stati tratti un film e uno spettacolo teatrale. Ha pubblicato successivamente altri romanzi, sempre caratterizzati dalla contaminazione di linguaggi, di genti e di registri stilistici diversi. Oggi dirige la rivista di studi online “AsiaTeatro” (www.asiateatro.it) ed è vicepresidente dell’associazione culturale shodo.it per la diffusione della calligrafia sino-giapponese.

La rassegna gode dei prestigiosi patrocini del Consolato Generale del Giappone a Milano, dell'Istituto Giapponese di Cultura in Roma-Japan Foundation e dell'AISTUGIA-Associazione Italiana per gli Studi Giapponesi.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero senza prenotazione, nei limiti dei posti disponibili (35-40 persone).

(Info: tel. 040-3220736, 040-675.4068, posta: museoarteorientale@comune.trieste.it, web: www. museoarteorientaletrieste.it)

COMTS – FS

Domenica 7 aprile, alle ore 11, al Civico Museo d’Arte Orientale (via san sebastiano 1), quinto e ultimo appuntamento del ciclo “Ispirazioni dal Sol Levante: la vita oltre l’oggetto. Storia, cultura, arte e teatro del Giappone nelle opere del Civico Museo d’Arte Orientale”.