null Domani, mercoledì 17, ore 21, al Castello di San Giusto, “Berenice, principessa e martire”, con Raffaella Azim
16 luglio 2019

Domani, mercoledì 17, ore 21, al Castello di San Giusto, “Berenice, principessa e martire”, con Raffaella Azim

Il terzo spettacolo teatrale per la difesa delle donne, nell'ambito del progetto “L.E.I. - Legalità, Eguaglianza, Identità”, promosso dal Comune di Trieste-Assessorato alle Pari Opportunità

Domani, mercoledì 17, alle ore 21, al Bastione Rotondo del Castello di San Giusto, andrà in scena “Berenice, principessa e martire”, con Raffaella Azim e con l'accompagnamento musicale di Alessandra Prozzo al flauto; terzo e ultimo spettacolo teatrale del ciclo incentrato sui temi della difesa delle donne da violenze e abusi, promosso nell'ambito del Progetto “L.E.I. - Legalità, Eguaglianza, Identità”, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le Pari Opportunità, capofila il Comune di Trieste-Assessorato alle Pari Opportunità.

Lo spettacolo, anch'esso come i precedenti presentati nei giorni scorsi (“Estaba la madre” e “Tela di ragno. Penelope – Odissea”) è stato prodotto dall'Associazione Culturale “Graia”, con la direzione artistica di Isabel Russinova, ed è inserito nel cartellone delle manifestazioni di “Trieste Estate 2019”.

“Berenice, principessa e martire” intende rappresentare il mito e i diritti violati della donna: una storia di 2000 anni fa per raccontare volontà, generosità e sacrificio della donna, come sempre vittima della storia degli uomini.

Raffaella Azim, attrice e produttrice di teatro e cinema, ha debuttato al Piccolo Teatro di Milano, collabora con i più grandi protagonisti della scena teatrale e cinematografica, da Luca Ronconi a Andree Ruth Shammah a Lina Wertmüller, a Dacia Maraini, solcando i più prestigiosi palcoscenici nazionali e internazionali.

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà alla Casa della Musica di via Capitelli 3.

 

COMTS – FS