null Dal 5 agosto parte a Trieste il servizio delle Guardie Giurate in ausilio alla Polizia locale per il monitoraggio del territorio comunale a tutela e sorveglianza del patrimonio e dei luoghi pubblici
31 luglio 2019

Dal 5 agosto parte a Trieste il servizio delle Guardie Giurate in ausilio alla Polizia locale per il monitoraggio del territorio comunale a tutela e sorveglianza del patrimonio e dei luoghi pubblici

A partire da lunedì 5 agosto, anche il Comune di Trieste si avvarrà del servizio delle Guardie Giurate per monitorare il territorio a tutela e sorveglianza del patrimonio e dei luoghi pubblici. 
Lo ha confermato oggi (mercoledì 31 luglio), nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del palazzo municipale, il vicesindaco e assessore alla Polizia locale, Sicurezza e Protezione civile Paolo Polidori, assieme al comandante della Polizia locale Walter Milocchi e al vicecomandante Paolo Jerman, presenti anche i consiglieri comunali Salvatore Porro, Michele Claudio e Giovanni Russo.
Il servizio di monitoraggio del territorio attraverso le guardie giurate dell’ATI già accreditata in Regione -ha spiegato il vicesindaco Polidori – sarà svolto in ausilio alle forze dell’ordine e con il coordinamento della Polizia locale. Il tutto nel pieno rispetto di quanto previsto dall’art. 6 della legge regionale 9/2009 che  che riconosce agli enti locali la possibilità di avvalersi della collaborazione di guardie giurate, con funzioni ausiliarie, al fine di assicurare alla Polizia locale un’efficace forma di sostegno nell’attività di presidio del territorio. Le guardie giurate svolgeranno un’attività di vigilanza sussidiaria, finalizzata unicamente ad attivare gli organi di Polizia locale, le forze di Polizia di Stato e dell’ordine per necessità che riguardino la tutela del patrimonio pubblico, la sorveglianza di luoghi pubblici e comportamenti di disturbo alla quiete pubblica. 
Il servizio ausiliario della guardie giurate prevede quasi 10.500 ore di servizio fino al 30 giugno del 2020, con un costo di quasi 260 mila euro sostenuto dalla Regione FVG. Il servizio della guardie giurate sarà svolto con programmi settimanali di controllo, sempre coordinati con la Polizia locale, che terranno conto e cambieranno a seconda del periodo stagionale, con orario prevalentemente diurno, ma anche notturno. Tra le principali zone oggetto del monitoraggio ci saranno le rive, il lungomare di Barcola, Opicina e i giardini e parchi pubblici. 
“Con questo servizio di guardie giurate finanziato dalla Regione FVG – ha detto il vicesindaco Paolo Polidori -avremo un utile supporto ausiliario per la Polizia locale a tutela e monitoraggio del patrimonio pubblico e del nostro territorio. Il loro compito esclusivo sarà quello di segnalare alle forze dell’ordine o alla centrale della Polizia locale eventuali casi e far quindi intervenire le forze stesse”.  Il vicesindaco Polidori ha  infine confermato che, per l’inizio del prossimo anno, si punta a far partire anche un nuovo bando di concorso per l’assunzione di ulteriori agenti per la Polizia locale di Trieste.

COMTS-GC

Dal 5 agosto parte a Trieste il servizio delle Guardie Giurate in ausilio alla Polizia locale per il monitoraggio del territorio comunale a tutela e sorveglianza del patrimonio e dei luoghi pubblici