null Concorso letterario dedicato alla memoria di Luisa Pozza, allieva e docente dell’istituto comprensivo divisione Julia
31 maggio 2019

Concorso letterario dedicato alla memoria di Luisa Pozza, allieva e docente dell’istituto comprensivo divisione Julia

In un affollato Auditorium del Revoltella, si è tenuta la manifestazione conclusiva della seconda edizione del Concorso Letterario dedicato alla memoria di Luisa Pozza, allieva e docente dell’Istituto Comprensivo Divisione Julia, prematuramente scomparsa. Presente la Famiglia Pozza- Grego che con il proprio sostegno ha fortemente voluto e promosso il Concorso sin dalla sua prima edizione

Due le rappresentazioni in concorso. Per la scuola primaria Dardi si è puntato, su di un metaspettacolo, “L’Officina dei LettoAttori” con gli alunni delle classi quinte in scena. Una simulazione didascalica e sperimentale di quello che è stato il coinvolgente laboratorio teatrale tenuto dall'attore Davide Rossi, con la supervisione di Luciano Pasini, direttore artistico dell’associazione Star Lab.

Tutte le classi della scuola Dardi hanno avuto il ruolo di autori e creatori, realizzando un Artefatto tridimensionale, sulla base della descrizione di un personaggio ideato nell’ambito del laboratorio di scrittura creativa, attivato allo scopo. Ai personaggi è stata conferita forma e carattere, mediante il riutilizzo di materiale di recupero, così come previsto dal progetto di riferimento.

Con la sceneggiatura di “Caccia al film”, approntata per il laboratorio di inclusione della scuola secondaria Julia, si è intesa celebrare la nascita del cinema e i fratelli Lumière con una messa in scena interpretata dai ragazzi, sotto la guida del Prof. Califano- docente esperto di animazione teatrale- della prof. Lovallo e con la collaborazione di Marta Ballis .

I sedici attori in erba della scuola secondaria hanno mostrato profonda immedesimazione, dando vita a uno spettacolo ricco, vivace, e commovente allo stesso tempo.

Entrambe le messe in scena hanno suscitato grande interesse, gradimento e partecipazione da parte di un pubblico plaudente.

L’articolata macchina del concorso ha potuto attivarsi grazie anche al contributo del Comune di Trieste, in particolare dell’assessorato Educazione, Scuola, Università e Ricerca, guidato dall’assessore Angela Brandi che, approvando le finalità del progetto, ha permesso la coorganizzazione da parte del Comune di Trieste, concedendo la sala per la rappresentazione.

Le Fondazioni Kathleen Foreman Casali e Osiride Brovedani, con i rispettivi Presidenti, Francesco Slocovich e Raffaele De Riù, hanno fornito con il loro generoso contributo, le risorse e gli strumenti senza i quali non sarebbe stato possibile portare a termine un lavoro che ha coinvolto nelle diverse fasi circa 300 studenti. Per la Fondazione Foreman Casali sono intervenuti i Consiglieri Teresa Sadar e Fabio Nider.

La mostra e la premiazione delle opere individuate come vincitrici dal comitato organizzatore presieduto dalla dirigente scolastica Cinzia Scheriani, avrà luogo il 5 giugno presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Divisione Julia. Interverranno la presidente della FIDAPA, Gabriella Vaglieri e l’assessore ai Servizi e alle Politiche Sociali, Carlo Grilli.

 

COMTS