null Cittadinistranieriextracomunitari–attestazionediidoneitàabitativa

Cittadini stranieri extracomunitari – attestazione di idoneità abitativa

I cittadini extracomunitari devono avere una valida attestazione di idoneità abitativa per ottenere il ricongiungimento familiare, il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno, la conversione del permesso di soggiorno, il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) a tempo indeterminato. Il documento attesta l’idoneità dell'alloggio che rientra nei parametri minimi previsti dalla legge nazionale per gli alloggi di edilizia residenziale.

Come fare

  • Essere cittadini extracomunitari locatari, proprietari (oppure ospiti) di un alloggio che rientra nei parametri minimi previsti dalla legge nazionale per gli alloggi di edilizia residenziale.

  • La domanda con marca da bollo (Euro 16,00) va presentata al Protocollo Generale
     
    Informazioni sulla presentazione della domanda: Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)
     
    Informazioni specifiche/tecniche: Ufficio Idoneità Abitativa, passo Costanzi 2 (Palazzo Anagrafe)

Entro quanti giorni: 45

Se sono richieste integrazioni o chiarimenti, i termini dell’istruttoria vengono interrotti e riprendono alla consegna di quanto richiesto. La mancata presentazione delle integrazioni richieste, entro il termine di 30 giorni, comporterà il preavviso di diniego per carenza documentale. Se entro il termine di 10 giorni dal ricevimento del preavviso di diniego non verranno presentare per iscritto osservazioni che superino i motivi che ostano all’accoglimento della domanda, la pratica verrà ultimata inviando la notifica di diniego definitiva e l’atto verrà archiviato.

Il richiedente viene contattato per scritto e gli vengono date le indicazioni per il ritiro dell’attestazione. Il nome del richiedente e/o dell’ospitante deve quindi essere esatto e ben visibile sul campanello e sulla cassetta della posta. L’attestazione può essere ritirata, consegnando una marca da bollo da Euro 16,00 presso l'Protocollo Generale - Ufficio rilascio atti

Cosa fare

  • Dichiarazione proprietario
  • Per ottenere l’attestazione si deve presentare domanda al Comune (vedi Mod. allegato), allegando:
     
    • Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà da parte del proprietario, relativa alla conformità degli impianti elettrico, idrosanitario, riscaldamento e condizionamento (D.M. 37/2008), nonché alle norme generali dell’alloggio, unitamente alla fotocopia del documento di identità valido;
    • Fotocopia del documento di identità valido del richiedente (passaporto, carta d’identità, permesso di soggiorno, ecc., come da art. 35 del D.P.R. 445/2000);
    • Attestazione del versamento di Euro 45,70:
    • Copia della planimetria catastale, in scala e fedele allo stato in essere; la visura storica per immobile da richiedere all’Agenzia del Territorio in Corso Cavour n. 6 , oppure copia della planimetria dell’alloggio in scala e quotata, (attestante lo stato in essere) con le indicazioni degli estremi catastali, [sulla planimetria devono essere indicate le superfici dei singoli vani e la superficie complessiva dell’alloggio, con le misure delle altezze interne, la tipologia dei vani principali e di quelli accessori (stanze da letto, soggiorno, cucina, atrio, corridoio, disimpegni, antibagno, bagno e ripostiglio, poggioli e verande, ecc.), indicazione di lavabo, vasca, doccia, wc e bidet, aspiratori d’aria, nei vani destinati a servizi igienici e se c’è o no la cappa d’aspirazione fumi sopra i fornelli nel vano cucina].
    • Copia del contratto di locazione, comodato o compravendita (in quest’ultimo caso sostituibile dalla visura catastale) regolarmente registrati; SOLO nel caso di titolarità diversa dal contratto di locazione o compravendita va presentata la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesti l’ospitalità del richiedente, da rendersi tramite apposito modulo, completata dalla fotocopia del documento di identità del dichiarante.
    Dall’anno 2013 il certificato/attestazione non ha più scadenza. Pertanto da questa data non è più necessario ripresentare la richiesta di idoneità abitativa per il rinnovo del certificato/attestazione, in quanto esso è divenuto un documento tecnico che attesta l’idoneità dell’alloggio ad ospitare un certo n° di persone in rapporto alla superficie dei vani utili e della superficie totale dell’alloggio, esso viene così censito e salvo modifiche sostanziali, si intende che il documento (certificato/attestatazione) rilasciato, resta valido nel tempo fintanto che non vengono apportate modifiche dell’unità immobiliare residenziale.
     
    Al Comune si potrà richiedere:
    • attestazione
    • copia o duplicato del certificato/attestato
  • Mod. domanda
  • Dichiarazione ospitalità proprietario
  • Mod. privacy
    • BOLLETTINO POSTALE su c/c n. 16315343 intestato a Comune di Trieste Area Città Territorio e Ambiente
      Causale: Tariffa Servizio Pubblico CE O8000 CAP 74000(bollettino disponibile all’U.R.P.);
      oppure
    • BONIFICO BANCARIO su conto IBAN IT44S0200802230000001170836
      intestato a Comune di Trieste Area Città Territorio e Ambiente
      Causale: Tariffa Servizio Pubblico CE O8000 CAP 74000.

Dove andare

Sede

Trieste, PASSO Costanzi 2
5 Piano int. 534-512

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Lunedi 14:30 - 15:15
Giovedi 11:30 - 12:15

Sede

Trieste, VIA Punta del Forno 6

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Dal Lunedi Al Venerdi 08:30 - 12:30
Lunedi e Mercoledi 14:00 - 16:30

Sede

Trieste, VIA della Procureria 2/A

Orari

Orario telefonico:

Martedi e Venerdi 09:00 - 12:00
Mercoledi 14:00 - 17:00

Orario di apertura al pubblico:

Lunedi 09:00 - 12:00
Dal Mercoledi Al Giovedi 09:00 - 12:00

Trasparenza

Atto primario: L.R., N°: 44 Del: 1985,

  • D.M. 5 luglio 1975 - L.R. 23 agosto 1985 n. 44 e s.m.i. - artt. 16 e 34 del D.P.R. 31 agosto 1999 n. 394 - T.U. sull’immigrazione D.Lgs. 3 ottobre 2008 n. 160 - art. 1 comma 19 Legge 15 luglio 2009 n. 94 - circolare n. 7170 del 18 novembre 2009 - Regolamento Edilizio

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

Data di aggiornamento: 24.06.2020