null Chiude martedi 1 settembre, al civico museo d’antichità “Winckelmann” di piazza della Cattedrale 1, a san giusto, il ciclo “Archeologia di sera 2020”
31 agosto 2020

Chiude martedi 1 settembre, al civico museo d’antichità “Winckelmann” di piazza della Cattedrale 1, a san giusto, il ciclo “Archeologia di sera 2020”

Con un incontro (inizio alle ore 20.30) su “Speleologia e archeologia in rete. La banca dati delle grotte del Friuli Venezia Giulia, dalla preistoria a oggi”
Chiude martedi 1 settembre, al civico museo d’antichità “Winckelmann” di piazza della Cattedrale 1, a san giusto, il ciclo “Archeologia di sera 2020”

Chiude martedì 1 settembre, al Civico Museo d’Antichità “J. J. Winckelmann”, sul Colle di San Giusto (piazza della Cattedrale 1, ingresso disabili da via San Giusto 4), il ciclo “Archeologia di Sera 2020”, organizzato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste – Servizio Musei e Biblioteche e dedicato quest'anno a “Antiche Tracce - Omaggio a Carlo de' Marchesetti a 170 anni dalla nascita”, in onore del grande naturalista e pioniere dell'archeologia locale.

 

Il quinto e ultimo incontro, con inizio alle ore 20.30, verterà sul tema “Speleologia e archeologia in rete. La banca dati delle grotte del Friuli Venezia Giulia, dalla preistoria a oggi” e comprenderà la presentazione del progetto, finanziato dalla Regione FVG, dedicato alle grotte fra storia, scienza, ricerca e narrazione. Interverranno i responsabili scientifici degli enti partner del progetto: Manuela Montagnari, Franco Cucchi, Luca Zini, Debora Arbulla, Giuseppe Muscio, Paola Visentini, Stefano Furlani e Marzia Vidulli.

 

Le grotte del Friuli Venezia Giulia, così come tutte le altre, da sempre hanno attirato uomini e animali, perché sono state usate come rifugio, stalla, luogo di sepoltura, di culto ecc., dal Paleolitico (circa 500.000 anni fa) in poi. Solo nel Carso triestino sono almeno 180, stando ai risultati di esplorazioni speleologiche, scavi archeologici, studio delle fonti storiche ed etnografiche. Tali risultati sono confluiti nel C.R.I.G.A. - Catasto Ragionato Informatico delle Grotte Archeologiche (http://www.units.it/criga), che a breve sarà ampliato a tutta la regione e inserito nel Catasto Speleologico Regionale, gestito dalla Regione Autonoma FVG, accessibile a tutti.

 

La serata si svolge nell’ambito del “Science in the City Festival” di ESOF 2020 ed è aperta a tutti gli interessati.

 

L'ingresso è libero, fino a esaurimento dei posti disponibili (massimo 99) come da disposizioni di prevenzione anti-Covid-19.

 

(per ulteriori informazioni: tel. 040-310500, posta: museowinckelmann@comune.trieste.it, www.museoantichitawinckelmann.it)

 

COMTS – FS