null Avvio del servizio di sostegno socio-educativo in concomitanza con l’apertura della maggioranza degli istituti scolastici cittadini
11 settembre 2020

Avvio del servizio di sostegno socio-educativo in concomitanza con l’apertura della maggioranza degli istituti scolastici cittadini

ll Dipartimento Servizi e Politiche Sociali del Comune di Trieste comunica il prossimo avvio del servizio di sostegno socio-educativo, erogato in convenzione con il privato sociale. L’inizio è previsto infatti in concomitanza con l'apertura della maggioranza degli Istituti scolastici cittadini, nella giornata di mercoledì 16 settembre.

Gli uffici competenti si stanno inoltre attrezzando per poter dare parziale risposta anche agli Istituti Comprensivi che hanno deciso di anticipare l'avvio dell'anno scolastico a lunedì 14 settembre, provvedendo a definire tempestivamente gli incarichi agli educatori.

I dati possono dare un'idea dell'impegno complessivo dell'Amministrazione nell'erogazione di questo prezioso servizio: i bambini e i ragazzi con disabilità che saranno seguiti dal servizio in

ambito scolastico sono 576, di cui 255 riconosciuti con disabilità grave. L'età media è di 11 anni: 68 bambini saranno seguiti nelle scuole d'infanzia, 203 i minori d'età nelle scuole primarie, 157 nelle scuole secondarie di primo grado; 148 saranno i ragazzi e ragazze supportate nei percorsi scolastici di secondo grado o nei percorsi professionali.

L'impegno orario dedicato al supporto scolastico è di 5.000 ore settimanali, con il coinvolgimento di circa 220 educatori, che prenderanno servizio nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza vigenti nei diversi Istituti.

Il 16 settembre sarà inoltre avviato il supporto a 70 ragazzi frequentanti il Servizio Integrativo Scolastico e dal 19 ottobre, a completamento del servizio, saranno attivati tutti i restanti servizi di sostegno extrascolastico con il coinvolgimento di ulteriori 96 minori con disabilità per un complessivo di 1589 ore di servizio settimanale.

Come ha sottolineato l'Assessore comunale alle Politiche Sociali, si tratta di uno sforzo enorme, finanziario e di persone, che mira a garantire la continuità del processo di inclusione e di

formazione per gli studenti e le studentesse con disabilità. Pur nella consapevolezza che la figura professionale che il Comune mette a disposizione non può in nessun modo sostituire quella dell'insegnante di sostegno, l'obiettivo è quello di garantire la frequentazione della scuola a tutti, come un diritto primario.

L'Assessore e il suo staff desiderano augurare un proficuo anno scolastico a tutti gli studenti e studentesse, esprimendo la ferma intenzione di continuare a fornire, seppur in un momento storico così complesso, il proprio supporto, in base alla convinzione che proprio dalla scuola inizia il percorso che favorisce la conoscenza fra le varie condizioni delle persone che compongono una comunità.

 

COMTS