null Al via la Consulta dei Giovani del Comune di Trieste
10 febbraio 2021

Al via la Consulta dei Giovani del Comune di Trieste

Età compresa tra i 16 e i 30 anni, residenza nel Comune di Trieste o iscrizione a un corso di laurea dell’Università degli Studi di Trieste e voglia di dare il proprio contributo allo sviluppo della città

Età compresa tra i 16 e i 30 anni, residenza nel Comune di Trieste o iscrizione a un corso di laurea dell’Università degli Studi di Trieste e voglia di dare il proprio contributo allo sviluppo della città: è questo l’identikit dei candidati a far parte della Consulta giovani. Dopo avere istituito la Consulta giovanile con la predisposizione di un apposito regolamento approvato dal Consiglio comunale nell’ultima seduta del 2020, da oggi il Comune ha pubblicato sul sito web dedicato consultagiovani.comune.trieste.it un avviso informando i giovani che ne volessero fare parte a presentare domanda entro il prossimo 5 marzo.

Come partecipare. Gli aspiranti nuovi membri della Consulta possono candidarsi tramite il form online reperibile al sito consultagiovani.comune.trieste.it. o in alternativa scaricando dal sito il modulo compilarlo, firmarlo, scansionarlo e inviarlo unitamente alla scansione di un documento in corso di validità sempre all’indirizzo consultagiovani@comune.trieste.it.

Non vi sarà alcuna selezione, tutti saranno ammessi a partecipare.

Cos’è la Consulta giovanile. Si tratta di uno strumento di partecipazione rivolto alle giovani generazioni e si pone l’obiettivo di favorire il raccordo tra i giovani e le istituzioni locali, promuovendo progetti, iniziative, dibattiti, ricerche, mostre, valorizzando la presenza dei ragazzi in diversi contesti. La Consulta, inoltre, rappresenta per i giovani un percorso di cittadinanza attiva, rendendoli sempre più consapevoli del bene pubblico e dell’importanza della partecipazione alla vita del proprio territorio. In fase di iscrizione sarà possibile esprimere una preferenza per la partecipazione ad una delle cinque Commissioni: Scuola, Università, Lavoro; Cultura, sport, tempo libero; Tutela dell'ambiente, delle nuove generazioni, innovazione e urbanistica; Pari opportunità e volontariato; Grandi eventi e turismo.

“Gli ideali della Consulta trovano espressione in attività che abbracciano diversi settori, in modo da creare una rete tra le istituzioni e il mondo giovanile, e stimolare partecipazione e sensibilizzazione su temi attuali. Nel suo rapporto con l’Amministrazione comunale– spiega l’assessore ai giovani Francesca De Santis –la Consulta giovanile svolge funzioni consultive, di studio, di proposta e di osservazione, presentando alla giunta comunale proposte rientranti nelle materie di sua competenza. In un periodo drammatico come questo, riteniamo ancora più importante attivare tutte le forme di coinvolgimento per tutti coloro abbiano realmente a cuore le sorti della nostra città. Per questo motivo, invitiamo tutti a partecipare e a spendersi il più possibile”.

 

COMTS

Al via la Consulta dei Giovani del Comune di Trieste