null Accese le luci del Natale Triestino 2019
28 novembre 2019

Accese le luci del Natale Triestino 2019

Stasera in piazza dell'Unità, alla presenza del Sindaco Dipiazza e della Giunta Municipale quasi al completo
Accese le luci del Natale Triestino 2019

Un nutrito pubblico e la Giunta Comunale quasi al completo hanno assistito nel tardo pomeriggio di oggi, in piazza dell'Unità, a Trieste – la piazza sul mare forse più bella d'Europa -, alla sempre “speciale” ed emozionante cerimonia dell'accensione delle luci dei 24 abeti natalizi che adornano e caratterizzano in questo periodo di Fine d'Anno questo grande spazio cittadino, antistante lo storico palazzo del Municipio.

Con sullo sfondo la bella novità di una grande e brillantissima stella cometa, collocata quest'anno per la prima volta dai tecnici di AcegasApsAmga, fra i due storici pili portabandiera alabardati, all'altezza più elevata possibile, con un grande effetto visivo, la cerimonia è stata aperta, alle ore 17, dall'Assessore alla Cultura ed Eventi Giorgio Rossi che ha sottolineato lo sforzo messo in campo dal Comune, con la collaborazione della Confcommercio, di Federalberghi, di AcegasApsAmga, per ulteriormente arricchire e rinnovare l’immagine natalizia della città a livello internazionale, intervenendo non solo nel centro ma anche per un significativo abbellimento dei nostri rioni.

In tal senso va tenuto presente che l'accensione di stasera in piazza Unità dà il via a una ben più ampia accensione di luci natalizie in tutti gli angoli di Trieste ovvero l'illuminazione di 51 abeti, luminarie stradali sospese, con ben 680 impianti, 18 km di luci, oltre 60 mila led.

Dopo l'introduzione dell'Assessore Rossi, il “saluto ufficiale” è stato portato dal “primo cittadino”, il Sindaco Roberto Dipiazza, che ha indicato in questo appuntamento e nella bellezza degli abeti accesi in piazza e in tutta la città un ulteriore, emblematico “segnale” della volontà di Trieste di rialzarsi e riprendere a correre “in un momento che si può definire veramente magico, per ambire a ben più alti traguardi”.

In questo spirito, Dipiazza ha rivolto da piazza Unità un primo “augurio di apertura” delle Feste Natalizie alla Città tutta e, con essa, a tutte le particolari comunità di cui è composta. Ricordando in proposito che anche stavolta – come già fatto, per la prima volta nella storia, nel gennaio 2019 – gli abeti di piazza dell'Unità rimarranno al loro posto, illuminati, fino al 15 Gennaio 2020, giorno del Capodanno Ortodosso, in segno di omaggio alle diverse comunità cristiane di quel rito, in primis quella Serba.

Sono seguiti gli interventi del Presidente della Confcommercio Antonio Paoletti e dell'omologo di Federalberghi Guerrino Lanci (presente per AcegasApsAmga-Gruppo Hera il responsabile per le relazioni con gli Enti locali Federico Trevisan), tutti per sottolineare il comune e sinergico impegno posto in atto per sempre meglio caratterizzare e promuovere la città a livello turistico e per rendere sempre più Trieste una delle mete europee più interessanti anche in questo amato periodo Natalizio. Un impegno unitario – hanno detto – che ha visto Comune, associazioni di categoria, commercianti, Promoturismo, Acegas, muoversi unitariamente come mai in precedenza e con la prospettiva di un'azione ancor più stretta, efficace e ancor più sollecita per il prossimo anno, per creare un calendario ben coordinato di eventi, per rendere ancor più grande e attraente la nostra città.

Qualche minuto prima delle 17.10 l'attesa accensione, seguita da un grande applauso e quindi dalle canzoncine natalizie intonate dai bambini della scuola dell’infanzia “Delfino Blu”, vivamente ringraziati poi, unitamente alla loro insegnante Donatella De Luca, dall'Assessore comunale all'Educazione Angela Brandi.

L'incontro si è concluso, come da programma, con un concertino “a più voci”, aperto dal Coro “Panta Rei”.

 

COMTS – FS