null 74° Anniversario della Liberazione. Giovedì 25 aprile, alle ore 11, la solenne cerimonia alla Risiera di San Sabba
20 aprile 2019

74° Anniversario della Liberazione. Giovedì 25 aprile, alle ore 11, la solenne cerimonia alla Risiera di San Sabba

Nella giornata precedente, mercoledì 24, l'annuale deposizione di corone in ricordo dei caduti della resistenza, in vari punti della città

Giovedì 25 aprile, nel 74° anniversario della Liberazione, si terrà alla Risiera di San Sabba, con inizio alle ore 11, la tradizionale solenne cerimonia commemorativa. Alla presenza di autorità civili, militari e religiose saranno deposte corone d'alloro e celebrati i riti religiosi cattolico, evangelico, serbo-ortodosso, greco-ortodosso, ebraico.

Sono previsti, come di consueto, vari interventi istituzionali tra i quali quello del Sindaco di Trieste.

 

Al termine della cerimonia, alle ore 12, avrà luogo un concerto del Coro Partigiano Triestino “Pinko Tomažič” intitolato ‘‘Canzoni, parole e fiori per il 25 aprile’’.

 

Inoltre, nella Sala Commemorazioni della stessa Risiera, sarà possibile visitare la mostra “Razzismo in cattedra. Il Liceo Petrarca di Trieste e le leggi razziali del 1938”, curata dal suddetto Liceo triestino in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Trieste, il Museo ebraico “Carlo e Vera Wagner” e l’Archivio di Stato di Trieste.

La mostra resterà aperta fino al 2 giugno, tutti i giorni dalle ore 9 alle 18.30.


 

Da rilevare che nella giornata precedente, mercoledì 24 aprile, avrà luogo l'annuale deposizione di corone in ricordo dei Caduti della Resistenza nella nostra città.

 

In tal senso, una delegazione dell'Amministrazione Comunale partirà, alle ore 9, da piazza Piccola, per proseguire quindi lungo il seguente itinerario: al Cippo della Resistenza nel Parco della Rimembranza di San Giusto, al Monumento ai Caduti di via dell’Istria, alla lapide ai Caduti antinazisti del 1944 in via Massimo D'Azeglio, alla lapide in Strada di Guardiella 25 dedicata ai Caduti italiani e sloveni di San Giovanni nella lotta di Liberazione, alla lapide ai 51 martiri di via Ghega del 1944, al Cippo commemorativo al Poligono di Opicina in ricordo dei 5 fucilati condannati dal Tribunale Speciale nel 1941 e dei 71 fucilati per rappresaglia tedesca nel 1944.

 

Nel pomeriggio, alle ore 14.50 circa, una delegazione del Comune di Muggia deporrà una corona d'alloro al monumento ad Alma Vivoda in via Pindemonte. Nello stesso momento un rappresentante dell'Amministrazione Comunale di Trieste recherà un omaggio floreale.



COMTS – FS