null 66° anniversario del ritorno di Trieste all’Italia
26 ottobre 2020

66° anniversario del ritorno di Trieste all’Italia

L’alzabandiera e alle 17.00 l’ammaina bandiera con il Sindaco Roberto Dipiazza

“Quando vedo innalzare le bandiere mi prende sempre il cuore, in questa meravigliosa piazza e specialmente quest’anno, con tutti i problemi che stiamo attraversando. Io sono un patriota, amo questo Paese e quanto vedo issare la bandiera italiana e quella di Trieste è sempre una grande e forte emozione”.

Lo ha detto il sindaco Roberto Dipiazza al termine della solenne e breve cerimonia d’alzanbandiera per il 66° anniversario del ricongiungimento di Trieste all’Italia, svoltasi questa mattina (lunedì 26 ottobre) in piazza unità di’Italia. Erano presenti autorità civili, militari e religiose. Tra gli altri, oltre al sindaco Roberto Dipiazza, il prefetto Valerio Valenti, il questore Giuseppe Petronzi, gli assessori regionali Pierpaolo Roberti e Alessia Rosolen, il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, nonché numerosi assessori comunali come Angela Brandi, Elisa Lodi, Francesca De Santis, Lorenzo Giorgi, Michele Lobianco e consiglieri con il presidente del Consiglio comunale Francesco Panteca.

La ricorrenza è stata celebrata nel rispetto delle norme anti Covid presenti il gonfalone della città, decorato di medaglia d’oro al valore militare, una rappresentanza della Polizia locale in alta uniforme e rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma con i loro labari.

Alle 17.00, sempre in piazza Unità d’Italia si terrà l’ammaina bandiera.

COMTS-GC

66° anniversario del ritorno di Trieste all’Italia