null “Nonni paletta” consegnati i 48 abbonamenti bus gratuiti della Trieste Trasporti.
15 ottobre 2020

“Nonni paletta” consegnati i 48 abbonamenti bus gratuiti della Trieste Trasporti.

Il Vicesindaco  Paolo Polidori ringrazia quanti hanno aderito e svolgono questo prezioso servizio davanti alle scuole dimostrando un notevole senso civico
“Nonni paletta” consegnati i 48 abbonamenti bus gratuiti della Trieste Trasporti.

    “Grazie a nome del Comune di Trieste per il valore etico, per il senso civico e per  un servizio sempre più apprezzato, svolto in un periodo come questo, dove anche voi avete dovuto sostenere corsi aggiuntivi per far fronte a questa emergenza Covid”. 
    Con queste parole il vicesindaco e assessore alla Polizia locale Paolo Polidori ha salutato e consegnato oggi (giovedì 15 ottobre) ad una rappresentanza dei “nonni paletta” le tessere bus annuali che come da tradizione sono offerte dalla Trieste Trasporti a tutti coloro che svolgono questo prezioso servizio di assistenza a bambini e ragazzi all’ingresso e all’uscita delle scuole cittadine. 
    Nel corso dell’incontro – presenti anche il presidente della Trieste Trasporti Pier Giorgio Luccarini e il comandante della Polizia loacele Walter Milocchi – è stato  ricordato il valore della tradizionale iniziativa sostenuta da Trieste Trasporti in accordo con il Comune che consente di donare ai “nonni paletta” (ben 48 quest’anno) gli abbonamenti bus gratuiti, permettendo loro di svolgere al meglio il proprio servizio davanti alle scuole. 
    Il valore di questo servizio e la positiva collaborazione messa in atto sono stati evidenziati anche dal comandante Walter Milocchi e dal presidente di Trieste Trasporti Pier Giorgio Luccarini, che ha confermato che l’Azienda a messo a badget e sosterrà questa positiva e lodevole iniziativa anche nel 2021/2022.  “Le tradizioni buone e costruttive -ha detto Luccarini – vanno mantenute e sostenute perché danno un senso di normalità, particolarmente utile in questo periodo. Il vostro è un lavoro splendido per l’impegno che ci mettete, nonché un ulteriore segno di civiltà”. 
    Augurando buon lavoro e buon servizio ai “nonni paletta”, che quest’anno possono contare anche sull’apporto di alcune persone che percepiscono il reddito di cittadinanza, il vicesindaco Paolo Polidori ha ricordato infine che “c’è ancora la possibilità di iscriversi alle apposite liste per coprire ancora meglio il servizio e garantire sempre più questo ulteriore elemento di sicurezza, davvero utile e prezioso per tutti e che dimostra un elevato senso civico”.
COMTS-GC